MANCANO 34 GIORNI AL PUNGIGLIONE D’ORO Non possiamo non soffermarci su una vicenda che si è finalmente conclusa ma che da anni è al centro del dibattito politico, ovvero il caso Stefano Cucchi. Si è arrivati quindi ad una sentenza che ha portato a riconoscere la responsabilità dei militi dell’arma dei carabinieri che hanno abusato della loro autorità picchiando un ragazzo, spacciatore certo, portandolo alla morte. Il punto è questo quindi l’arma non è giudice e boia, non si può toccare una persona oltre il necessario, esistono giudici ed esiste un sistema penitenziario. Ecco perché la famosa foto del tizio americano incappucciato e legato alla sedia ha infastidito non poco, non è necessario e non serve alle indagini, ma anzi diventa controproducente. Ma a…