Scossone in Serie A la Juventus viene penalizzata di ben 15 punti nel campionato in corso finendo a questo punto lontano dalla lotta per lo scudetto e forse pure da un posto nelle competizioni europee. Anche se il provvedimento di ieri potrebbe essere solo il primo di altre conseguenze.

Non sta a noi fare i giudici di questa vicenda, anche perché da tifosi non potremmo mai essere imparziali. Però due cose le notiamo e sono oggettive.

La prima è lo stile juve. Ancora una volta questa società risulta invischiata in qualcosa quantomeno di losco e tetro da un punto di vista sportivo. Un peccato in quanto una delle pochissime società italiane di calcio ad avere tifosi in tutto lo stivale si ritrova ancora a dover fronteggiare vicende di carattere giudiziario.

La seconda cosa che notiamo è proprio l’atteggiamento dei tifosi juventini. Questi nonostante le difficoltà fanno quadrato attorno ai propri dirigenti e quindi anche alla squadra. Forse in maniera troppo acritica, ma tant’è le cose stanno così.

Questo lo notiamo in quanto vediamo proprio una differenza con lo stile ciuccio. Se la dirigenza del Napoli cerca di fare attenzione ai bilanci e agli stipendi arrivando anche a scontro con i propri tesserati, i tifosi invece, sono iper critici. Pappone, A16, sono solo i più recenti insulti che si è beccata questa dirigenza e il presidente De Laurentis in primis. Oggi critiche dette più in sottovoce in quanto bisogna salire tutti sul carro del vincitore.

Sia chiaro noi non gioiamo per le vicende giudiziarie della Juventus. Preferiamo vincere sul campo. Anzi la cosa non ci fa piacere per nulla. Una vicenda non edificante per questo sport che a noi piace tanto.