Un Ciuccio che non ha più niente da dire a questo campionato con la qualificazione in Champions raggiunta che era l’obiettivo minimo stagionale. Con un Toro invece che qualcosina in termini di qualificazione in Conference League ancora la matematica dava qualche speranza.

Il gioco è uno sperpetuo continuo, intervallato da un colpo di gobba di Belotti ben parato da Ospina e un tiro di Anguissa che colpisce un pelino troppo di esterno, ma la notizia sta nel fatto che tiri in porta.

Questo il primo tempo.

Nel secondo si gioca con una intensità un pochino maggiore ma sempre una fetenzia di giuoco rimane. Arriva un rigore giustissimo per un fallo su Mertens da campionato di eccellenza.

Insigne va sul dischetto e sbaglia con un tiro telefonato, ma diciamo che è pure bravo il portiere a intuire.

Il gol arriva lì dove non te lo aspetti con un Fabian Ruiz che prende palla entra in area e la mette di giustezza e non con il solito tiro a bomba da fuori area.

Poi più nulla di degno fino al fischio finale

LE PAGELLE DEL PUNGIGLIONE

Ospina 6.5 : della bella risposta su Belotti abbiamo detto, ma legge bene tutta la gara.
Di Lorenzo 6 : non riesce a spingere come al solito, ma fa una gara senza sfumature sia in fase offensiva che difensiva
Rrahmani 6 : invece qualche sbavatura per il kosovaro, ma non è che poi la difesa abbia corso chissà quali pericoli.
Koulibaly 5.5 : uno solo di pericolo, il colpo di testa di Belotti che solo come un eremita in area con il senegalese a guardarlo.
Rui 6 : non corre come al solito preoccupato più di difendere, ma alla fine una partita senza infamia.
Anguissa 6 : tira in porta ed è un evento storico e pure abbastanza bene, buono nei contrasti ma nel secondo tempo va spegnendosi.
Ruiz 6.5 : un gol da attaccante puro e non da cecchino, il migiore oggi.
Lozano 5.5 : ancora un partita in cui pare sia partito con il piglio giusto, ma poi si spegne via via che passano i minuti.
(Politano 6): da verve sulla sua fascia di competenza.
Mertens 6 : guadagna un buon rigore, gioca come sempre con molta intensità, ma è una voce che grida sull’erba.
(Zielinski 6) : forse le critiche lo hanno scosso. E’ sembrato un giocatore di pallone.
Insigne 5.5 : bella la parata sul rigore ma che avrebbe tirato in quella zona della porta lo poteva pure urlare che si era capito benissimo.
Osimhen 5.5 : si muove, fa ammuina, ma ci si aspetta che pigli il pallone e segni e non che si metta a fare finte in area e tocchettini.

NOTA STATISTICA

Insigne tira il suo 33° rigore in A e raggiunge Maradona, ma Diego aveva una media di reti del 91% mentre Insigne del 79%. Koulibaly supera Maggio in presenze e diventa il 13° giocatore con più presenze in A. Con il suo 18° gol in A Ruiz diventa il 47° miglior realizzatore del Napoli in massima serie superando Quario e Rossellini.