Due autocompattatori sono stati “forzatamente” parcheggiati all’interno del cimitero comunale di San Felice a Cancello.

Per quello che abbiamo potuto appurare i due camion non sono riusciti a scaricare la frazione umido che contenevano e quindi dalle 20 di ieri sera fino a qualche minuto fa sono stati parcheggiati nel cimitero.

In questi minuto uno è stato spostato.

Dunque da quello che abbiamo potuto capire leggendo la determina n° 36 è successo che ieri la GE.S.I.A. di Pastorano ha avuto qualche problema tecnico e quindi non ha potuto smaltire i rifiuti, in particolar modo la frazione umida.

Non è specificato che genere di problemi tecnici l’azienda abbia avuto. Non sappiamo se in questi problemi di ragione tecnica possa in qualche modo entrare anche il fatto che sia stato posto agli arresti domiciliari stamani all’alba l’imprenditore dei rifiuti di Casapulla, Luciano Sorbo.

Parrebbe, se il tutto fosse confermato, che venisse alterata la pesatura di alcuni autocompattatori. Quindi dei comuni, in particolar modo Vitulazio e Bellona, sarebbero stati danneggiati.

La determina informa che la ditta EDIL CAVA di Torre del Greco si sia resa disponibile.

Ora è chiaro che nel frattempo questi camion pieni di immondizia da qualche parte debbano pur stare, ma non si capisce il motivo per cui proprio all’interno del cimitero e soprattutto non sappiamo da chi siano stati autorizzati, la determina non lo dice. Ma ovviamente se qualcuno ha notizie in merito siamo pronti a pubblicarle.

Passi la nottata nel cimitero, ma stamani si poteva toglierli di lì e cominciare ad andare verso Torre. Operazione che invece si è iniziata a compiere di primo pomeriggio.

Capiamo l’emergenza, non sempre è facile gestire il tutto all’improvviso, ma forse potevano utilizzarsi espedienti migliori.

Le foto:

20170620_134656 na 3.jpg