Miracoli della tecnologia.

2021: Odissea ad Arienzo, avrebbe potuto chiamarlo così il suo capolavoro quel genio di Stanley Kubrick, se fosse vissuto più a lungo e se avesse conosciuto le nostre cittadine e i loro problemi.

Un paio di giorni fa abbiamo assistito a quello che pareva fosse fantascienza e cioè: una diretta streaming addirittura dall’aula consiliare del comune di Arienzo!

Qualche mese fa, noi chiedemmo per quale motivo era così difficile avere lo streaming del consiglio comunale, cosa che oramai è prassi vetusta in migliaia di comuni italiani, il presidente del consiglio comunale gentilmente ci disse che il costo era abbastanza oneroso, parliamo, a suo dire, di un 250€ a ripresa e tenendo conto della media di un consiglio comunale al mese insomma la spesa si sarebbe aggirata intorno ai 3000€!

Nientimeno!

Sempre rimanendo in tema di cinema la nostra reazione fu un po’ come quella dell‘anziano del film Così parlo Bellavista: 3000€!? O’ anema ro priatorio!!

Che poi sti 250€ erano per la preparazione della sala, così ci disse il presidente, che mai abbiamo capito cosa c’era da preparare, e poi ogni volta, mica si doveva girare un film con un dolly zoom o un long shot!? Na fetente è camera fissa, pure un cellulare agganciato a un treppiedi, oggi come oggi può benissimo andare bene.

Quindi, per curiosità quanto è costata quella ripresa?

No perché tecnicamente è davvero fatto bene, audio limpido, addirittura vediamo in contemporanea il soggetto che parla con inquadratura fissa e poi tutta la squadra del sindaco con inquadratura larga in un altro quadratino che ci fa pensare all’uso di più macchine. Ecco, anche in questo caso sono stati utilizzati telefonini oppure qualcosa di più complesso come una vera e propria macchina da presa?

Ma ritornando al costo, vorremo sapere, se potete e volete dircelo, quanto è costato l’ambaradan?

Quindi, avremo finalmente il consiglio comunale ripreso in diretta streaming? Noi ce lo auguriamo anche perché questo è un servizio per gli arienzani che avrebbero dovuto averlo già lo scorso anno vista la pandemia in corso, tra l’altro l’aula consiliare è davvero piccola consente si è no la presenza di una trentina di persone tra il pubblico.

Tutto ha un costo, ne siamo consapevoli, ma non ci venite a dire la barzelletta dei 3000€ annui, perché non pensiamo che per pubblicizzare l’Arienzo Village avete speso 300€? Per cortesia, concedeteci un paio di neuroni funzionanti, seppur a intermittenza.

Come sempre, in tutte le cose, basta la volontà e le cose si realizzano.

Come disse un grande:

AGGIORNAMENTO: Il sindaco Giuseppe Guida gentilmente ci ha fatto sapere che la ripresa video di un paio di giorni fa riguardante la presentazione dell’Arienzo Village ha avuto costo ZERO.