Il sindaco Giuseppe Guida ci ha risposto in merito all’articolo di stamani, in pratica quasi punto su punto.

In corsivo metteremo le sue risposte, ma stavolta replicheremo brevemente e in grasseto sarà la nostra replica.

Per la scuola è stata una mera dimenticanza [durante la diretta n.d.P.]. La scuola c’è. Quest’anno per i tempi stretti non si è raggiunto il numero di iscritti, ma il prossimo anno dovremmo riuscirci e partirà. 
Questa è una buona notizia in merito alla scuola superiore, ma il fatto che non si è raggiunto un numero minimo quest’anno potrebbe essere che non si raggiunga nemmeno l’anno prossimo.

Il capogruppo Annamaria Calcagno ha anche un lavoro e quindi non potrebbe mai dedicarsi a tempo pieno come dovre fare un assessore, tra l’altro remunerato, e pertanto ha deciso di rinunciare per senso di responsabilità.
Non sposta di una virgola il nostro pensiero che ribadiamo: se la consigliera non può lavorare al massimo per la comunità si dimettesse oppure rimettesse le numerose deleghe comunque affidatele. O dobbiamo pensare che quelle deleghe non sono importanti per l’amministrazione comunale.

Per la ditta dell’olio ho chiesto di verificare se ci sono problematiche per la ditta. In ogni caso fare una gara per un massimale che si aggirerà credo se risponderà bene il servizio di circa 5000 euro annui mi sembra alquanto inopportuno.
Ha ragione il sindaco una gara per un importo modesto non era il caso, ma rimane il mistero di come sia stato possibile arrivare a Modugno per scovare quest’azienda. Si spera di essere aggiornati sulle verifiche.

Il comune di Pignataro non fa parte dei comuni che hanno presentato il progetto della rigenerazione urbana.
Questa era una battuta che abbiamo fatto, il sindaco che ci conosce bene quindi ci ha voluto rispondere sempre con serietà.

Per la giunta sono stato chiarissimo, quindi non vedo cosa dovrei ancora spiegare.
Insomma non proprio. Non abbiamo capito questa crisi perché è scaturita. Anche perché la giunta è contra legem.

Tutti i lavori fatti sono frutto di finanziamenti. Una sola opera verrà fatta con mutuo, ma era già chiaro, e cioè la cittadella dello sport.
Questo è importante e grazie al sindaco per la risposta. Noi abbiamo chiesto non perché pensiamo che i mutui siano sbagliati, anzi, se si fanno cose buone ben vengano, ma ci pare giusto che i cittadini siano informati con precisione come vengono utilizzati i loro soldi.

Per il bilancio approvato in giunta ha visto come ho detto una riduzione di 2000000/00 di euro. Per la tari sono dati che avendoli annunciati saranno quelli che si evinceranno dal prossimo pef. Potrai controllare che si avrà una riduzione della tari dell’8,2%.
Ripetiamo: attendiamo i documenti che verranno pubblicati, ma se confermati, e non vediamo perché non dovrebbero esserelo, sarebbe davvero notevole la riduzione tari, ovviamente a parità di servizio.

Ringraziamo il sindaco, per la sempre cortesia che ci dimostra.