Giorno: 6 marzo 2018

ELEZIONI POLITICHE 2018 IN VALLE DI SUESSOLA: BOOM MOVIMENTO 5 STELLE

movimento-5-stelle-ambiente-650x250

Finalmente con il dato di Cervino ritardatario esagerato, l’ultimo dato è stato caricato dal ministero alle 12:38 di ieri! Cosa sia successo non è dato saperlo.

Analizziamo per gradi questo voto, partiamo dall’affluenza.

Questi i dati raffrontati a 5 anni prima:

  • Arienzo: 72,84% +2 circa 
  • Cervino: 66,94% +0,65 circa
  • Sfac: 68,21% +3,50 circa
  • Smav: 73,72% +1,60 circa

Il dato nazionale giova ricordarlo si è attestato al 72,93% in leggero calo rispetto a 5 anni prima. Quindi Santa Maria e Arienzo sono in media nazionale, Cervino e San Felice no, ma per tutti vi è stato un aumento rispetto a cinque anni prima.

Ora il dato politico, ovviamente tratteremo solo del dato della Camera.

In Valle di Suessola è chiaramente il Movimento 5 Stelle a vincere con percentuali enormi con una media di 48,80%! 

Il risultato massimo l’ottiene a San Felice a Cancello con un 54,98% il dato minimo, ma si fa per dire ovviamente, è a Santa Maria con il 38,41%.

Per quanto riguarda Santa Maria a Vico e il dato 5 stelle alla camera, bisogna fare attenzione in quanto il dato è “falsato” dalla presenza di ben tre candidati alla camera nel proporzionale che ha certamente condizionato i cittadini che hanno votato in maniera disgiunta, infatti al Senato il dato dei 5 stelle è di 10 punti in più.

Probabilmente a San Felice avrà pesato nella scelta anche le vicissitudini giudiziarie e lo scioglimento del comune per infiltrazione camorristica.

Il Balzo dei 5 stelle è stato notevole tanto per capirci sempre a San Felice 5 anni fa era al 16% ben al di sotto della media nazionale del partito di allora che segno un 25%. Oggi San Felice, ma tutti i comuni suessolani danno un dato ampiamente superiore a quello nazionale.

Altro partito che cresce in maniera significativa in Valle di Suessola è la Lega, se nei cinque anni precedenti in Valle segnava uno 0,qualcosa oggi il dato è intorno al 4% che per un partito sostanzialmente regionalista con radici anti-meridionali è un dato enorme.

Male Forza Italia che dimezza in pratica i suoi voti, ma rimane significativamente in doppia cifra con un 20% a San Felice un 18% ad Arienzo, un 15% a Cervino, un 14% a Santa Maria.

Fratelli D’italia pure va molto bene con un dato che raddoppia così come a livello nazionale passando da una media di 1,50 a 3.

Ovviamente il dato di Santa Maria come detto è un po’ falsato pure per fratelli d’Italia essendo presente una candidata locale, infatti al sentato il partito di Giorgia Meloni non regge quel dato e scende al 4%.

Il Partito Democratico è catastrofe totale con percentuali poco superiori al 5, solo ad Arienzo riesce ad andare in doppia cifra con un 10%, ma rispetto a 5 anni fa il partito perde 6 punti.

Visto il dato nazionale ottima la prova di Insieme ma evidentemente per l’effetto Telese, effetto massimo a Santa Maria con un 24%, mentre al Senato la lista crolla al 6%, poi un 13% a Cervino e un 7,99% Arienzo e un 6,92% a San Felice.

Non ci occupiamo del dato di Liberi e Uguali in Valle in quanto non ci interessano i prefissi telefonici.

Passiamo ai candidati. Inutile dire che nessuno è stato eletto. 

Secondo noi buona la prova di Valentina Carangelo ha fatto certamente il massimo che poteva lei e il partito pensiamo non si possa fare di più, ma certamente quel dato del 6% fa riflettere anche in ottica comunale per il futuro.

Sconfitta cocente per Adriano Telese, se alle comunali di Santa Maria a Vico del 2015 ottenne 2748 voti non riesce a replicare in queste elezioni fermandosi praticamente a 1700 voti circa. Una bocciatura oramai l’ennesima. Certo questa cosa di farsi vedere tra la gente in piazza solo quando vi sono delle elezioni alla lunga si dimostra non una grande strategia comunicativa.

Per quanto riguarda il Partito Democratico e quindi con l’altra candidata locale Camila Sgambato, si potrebbe aprire l’ennesimo caso su come sia martoriato questo partito a tutti i livelli. Infatti alla Camera, appunto dove presente Sgambato il partito arriva al 7%, mentre al Senato, con Caputo che ha ricevuto vari endorsement delle amministrazioni locali a Santa Maria prende il 10%.

Ad Arienzo che vi era stata una polemica con i dirigenti locali e Caputo per l’incontro con il sindaco Davide Guida, alla camera come detto il Pd fa il 10, ma al senato ottiene il 12%.

Ora è chiaro che si apre un piccolo problema, secondo noi: c’è una forza enorme che è il Movimento 5 Stelle, che purtroppo per una serie di regole e cavilli interni, rischia di non essere mai rappresentata a livello comunale, noi speriamo a questo punto che gli attivisti locali riescano a ottenere delle regole meno stringenti per far sì che una forza così preponderante e voluta dai cittadini possa essere rappresentata nei prossimi consigli comunali.

Discorso questo che non vale per San Felice a Cancello, che a questo punto pensiamo che gli attivisti stiano contando i giorni per arrivare finalmente al voto e portare il primo sindaco 5 stelle in Valle di Suessola.

Piccola soddisfazione personale lasciatecelo dire, avevamo pubblicato dei sondaggi a Febbraio e metà Gennaio e avevano già all’epoca abbondantemente pronosticato la vittoria dei 5stelle un 40% era venuto fuori a Febbraio, ma soprattutto si evinceva il distacco dalle altre forze politiche.


 

 

 

 

Annunci