In questi giorni avevamo parlato dello scontro istituzionale dei sindaci suessolani nei confronti del Tar e del Prefetto riguardante le ordinanze di chiusura della scuola. Problematiche che non sembravano toccare il comune di Arienzo.

Non sembravano appunto.

Un paio di giorni fa la dirigente scolastica Rosa Prisco ha scritto una lettera al sindaco di Arienzo Giuseppe Guida contestando l’ordinanza n°3 del 10/01/22 con la quale in pratica si istituiva una autocertificazione necessaria per poter entrare a scuola e svolgere attività in presenza.

La dirigente contesta alcuni punti e dobbiamo dire che sembrano pertinenti.

La prima cosa che si contesta è la mancanza del richiamo alla normativa sulla privacy oltre al fatto che le informazioni che andrebbero riportate sono per così dire “sensibili” e quindi non possibili da raccogliere. Ma secondo la dirigente tale autocertificazione sarebbe in contrasto con le norme nazionali in tema di quarantena ed isolamento fiduciario e quindi di fatto ostacolerebbe il diritto allo studio.

Inutile dire che la dirigente ribadisce che non ha nessuna intenzione di raccogliere queste autocertificazioni.

Ma quello che forse è la denuncia più forte la riportiamo per intero:

S’invita altresì la S.V. ad adottare modalità comunicative nei confronti della scrivente che siano esclusivamente istituzionali, interrompendo tempestivamente la messaggistica informale agita a mezzo del social network e fatta circolare in questi giorni nelle chat con persone diverse dalla scrivente, redatta con toni minatori, nella quale si paventano conseguenze penali per la mancata raccolta delle autocertificazioni, tra l’altro non previste nell’ordinanza stessa.

Quando le istituzioni non si parlano.

Certo la dirigente visto il tono non proprio conciliante della missiva potrebbe anche ricorrere al Tar a questo punto per fa annullare l’ordinanza.

Vedremo se il sindaco Guida vorrà rispondere, noi siamo a disposizione.

Questa l’ordinanza:

Questo l’allegato con l’autocertificazione

Questa la lettera della dirigente scolastica: