manifesto consiglio comunale

Scoperto l’arcano.

Proprio stamane non ci facevamo capaci dello strano consiglio comunale che comincerà tra qualche ora alle 19:30, che ecco in nostro aiuto la pubblicazione su un gruppo fb di Arienzo del manifesto murario che invita i cittadini al consiglio ove si può leggere che è in sessione straordinaria.

Strabuzziamo gli occhi e come al solito melediciamo noi stessi e la nostra solita e leggendaria sbadataggine per avere confuso la parola straordinaria con ordinaria. Andiamo a controllare per sicurezza all’albo pretorio e … NO! Non abbiamo sbagliato. All’albo pretorio il documento che chiama all’adunanza i consiglieri per oggi tardo pomeriggio porta proprio la dicitura sessione ordinaria.

Potete visionare il documento all’albo pretorio: convocazione consiglio comunale sessione ordinaria

Ma insomma!

Che uno poi ci potrebbe pure obiettare che il refuso si evinceva dai punti all’ordine del giorno. Effettivamente il punto 1 una specie di lezione di storia ai consiglieri e il punto 3 una mozione sul riconoscimento dei caregiver familiari poteva far pensare a un errore, nelle sessioni ordinarie non sono previste le mozioni.

Ma l’ultimo punto quello sulla revisioni delle partecipazioni ecc. del comune di Arienzo, usualmente è sempre trattato in sessione ordinaria.

Ma adesso a prescindere, ma caro presidente del consiglio comunale di Arienzo dott. Gennaro Battisegola lei una cosa deve fare, ma è così difficile!?

Insomma sta convocazione è a seduta ordinaria o straordinaria? 

Noi siamo dell’idea che un po’ come nel calcio si sia fatto un fallo di confusione e andrebbe annullato immediatamente sto casino e rifatta tutta la procedura come il Padreterno comanda.

Ovviamente molto dipenderà dalle opposizioni alla fine i danneggiati da questo modo sciatto di fare lo cose sono loro.

Se a loro sta bene fare così figuriamoci a noi.

Però è imbarazzante -diciamola tutta- non accorgersi che all’albo pretorio il documento pubblicato ha un errore così importante e non mettervi mano per tempo. Quello che conta poi non è il manifesto ma l’albo pretorio, almeno questo pensiamo sia noto.

Qui non si tratta di banalità, ma siamo alle regole, saranno fastidiose, ma esistono e servono a dare certezza e rispetto a tutto l’ambaradan ma se vengono trattate con sufficienza, che possiamo dire, non lamentatevi quando poi la gente non le rispetta allo stesso modo o le interpetra a modo loro.


Seguici pure su Facebook: https://www.facebook.com/pungiglioneblog/


IMG-20170320-WA0006 Realistic Oktoberfest Poster 02 Print

 

 

genesis

Via G.De Falco 94 Caserta info: 0823-355325

 

Immagine vendesi auto