Sarà un interessante evento culturale quello che si svolgerà domani in Arienzo e precisamente al plesso Galilei alle 11:00.

Si incontreranno due culture, molto simili tra loro, ma allo stesso tempo con particolarità uniche e gelosie reciproche altrettanto particolari.

Non c’è ben chiaro che ha da spartire Arienzo con Napoli, ma immaginiamo che sia dovuto alla prepotenza culturale della città partenopea che se vogliamo è molto simile a quella stessa influenza che ha proprio Parigi nel nord della Francia, tanto che si parla, e ci sono volumi su questo, di deserto francese.

Noi viviamo proprio a Parigi quindi ci fa davvero molto piacere questo interscambio culturale e chi può dire che un domani non si prenda l’altro capo del filo e quindi Arienzo e la sua cultura essere magari ospitato in quel di Parigi.

Comunque domani saranno presenti la dirigente scolastica Rosa Prisco, il sindaco Giuseppe Guida, l’assessora Maria Grazia D’Agostino, ma vi sarà anche l’importante presenza del Console Generale di Francia per il Sud Italia con sede a Napoli Laurent Burin Des Roziers. Il diplomatico ha un curriculum di tutto rispetto ed è figlio d’arte, il padre Etienne è stato Segretario Generale della Presidenza della Repubblica Francese durante la presidenza di un certo De Gaulle.

Inoltre, presente anche la dottoressa Carmela Arcieri coordinatrice dei corsi de l’Institut Français.

A moderare il tutto sarà Annalisa Martinisi docente di lingua francese ma se non andiamo errando qualche anno fa è stata protagonista di un progetto interessante quale la traduzione, e il canto, dei testi classici della canzone napoletana in francese.

Cosa dire per questo incontro? BRAVO come dicono i francesi.