Se lo scorso anno di questi tempi eravamo preoccupati per la seconda ondata della pandemia che in Valle di Suessola è stata alquanto “violenta”, quest’anno invece l’incidenza del virus nelle nostre vite è molto più ridotto.

Nei quattro comuni della Valle al momento solo Cervino è in leggera controtendenza con un aumento dei contagi ma stiamo parlando di 21 casi, mentre Santa Maria a Vico è a 16, San Felice a Cancello a 9 e Arienzo a 7.

Quello che è cambiato in un anno è certamente la presenza del vaccino e quindi dell’alta percentuale dei vaccinati nella nostra valle.

Arienzo presenta un 89,15% di prima dose, mentre la seconda è di 86,73%. Segue Santa Maria con una prima dose di 87,72%, una seconda di 85,56%. San Felice con 86,43% e 83,74%. Chiude Cervino con 85,36% e 82,89%.

Sicuramente ci sono persone preocuppati del rapporto dei vaccini e la mortalità. Al momento quello che sappiamo con certezza è che con la presenza dei vaccini il virus circola e fa danni con molta più difficoltà, certo dobbiamo aspettare la fine dell’autunno per esserne certi. Riguardo ai morti da vaccino, se esistono, possiamo fare questo confronto solo a Marzo 2022 quando l’Istat fornirà i dati comune per comune sulla mortalità e si potrà fare un confronto con i due anni precedenti, ma la diciamo tutta, ci attendiamo una flessione.