La maggioranza del neo governo Conte è chiaramente sull’orlo di una crisi di nervi. Non aiuta, e non vuole farlo, Matteo Renzi di Italia Viva che si è ritagliato il ruolo di: oppositore al governo governando. Non proprio una novità nel panorama italiano di questi ultimi decenni, in genere però è sempre andata male a chi si ritaglia questo ruolo che paga una sorta di ambiguità. Ma Renzi – che fesso non è –  ha bisogno di questi distinguo su tutto per poi avere la possibilità, quando vi sarà bisogno, di far cadere il governo e quindi non subire critiche in merito. Utilizzando la stessa tattica della scissione, alla fine tutto si è risolto con un: hey ma lo sapevamo tutti che l’avrebbe fatto!…