Situazione drammatica a Santa Maria a Vico per quanto riguarda la terza ondata in un videomessaggio del sindaco Pirozzi che ha snocciolato anche dei numeri purtroppo è salito il numero dei morti e pure dei positivi. Ciò ha portato, ancora una volta non alla elaborazione di un piano a seconda dell’andamento della pandemia in paese, a provvedimenti di carattere emozionale.

Stavolta sono interessati i commercianti che devono tener conto di rapporto tra mq e persone all’interno dei loro locali. Sempre per i commercianti è prevista la possibilità di usufruire di uno screening gratuito, mentre per la scuola è già in essere. Ancora per i commercianti così come anche per le famiglie l’amministrazione sta pensando, il sindaco non è entrato nei dettagli, un sostegno di carattere economico, lo scopriremo al prossimo consiglio comunale quando si parlerà di bilancio.

Non c’è piaciuto per niente un passaggio del video messaggio del sindaco che definisce “sempliciotti” i giovani di Santa Maria, a suo dire, sono un refrattari alle regole. Ci sembra ingiusto, sebbene Noi si vive a 1800km di distanza, le vediamo le persone anziane che stazionano, incuranti delle ordinanze, sulle varie panchine delle varie piazze di Santa Maria a Vico. Li vediamo noi e non li vedete voi dell’amministrazione che vivete lì sul posto?

I “sempliciotti” caro Sindaco, purtroppo non hanno età, certamente vi sono tra i giovani, ma pure tra gli adulti e gli anziani senza distinzione di sesso.