Partita quella di ieri giocata dal Napoli con la giusta intensità e mentalità, almeno fino al gol del vantaggio, nel primo tempo la gara la fanno gli azzurri il Milan gioca per lo più di rimessa sperando nel contropiede che quasi riesce proprio nei primi minuti di gioco.

Nel secondo tempo subito il gol di Politano, poi come spesso accade, il Napoli arretra e il Milan spinge, un po’ accade questo per conformazione naturale del Napoli quando passa in vantaggio e un po’ per la pressione aumentata dal Milan che si vedeva sfuggire l’Inter a +9 e la Juventus avvicinarsi a -1. Sarà quindi il Napoli a giocare di rimessa, ma nonostante gli sforzi e qualche episodio dubbio a sfavore del Diavolo, il Ciuccio porta a casa preziosi tre punti con una gara in meno, che verrà recuperata in aprile, a meno di altri rinvii, che riproiettano il Napoli in zona Champions che dista solo due punti.

LE PAGELLE DEL PUNGIGLIONE:

Ospina 6.5: fenomenale su Leao a inizio gara, poi come sempre grande sicurezza e nel secondo tempo una bella parata d’istinto al colpo di testa di Rebic.
Di Lorenzo 6: senza girarci troppo intorno, l’espulsione ci stava tutta.
Maksimovic 7: una volta tanto sta Pippa si rende utile, magnifico l’intervento finale su Diaz.
Koulibaly 6.5: si fa sfuggire Leao a inizio gara e poteva essere fatale, poi una solita partita giocata bene, ridiventa il solito e solido muro.
Hysaj 7.5: un altro che se se ne va ci fa un piacere, ma ieri ha giocato bene attaccando costantemente la fascia e sventando varie ripartenze avversarie dal suo lato. Suo il tocco di avvio che porterà al gol vittoria.
Demme 7: fortissimo, non appariscente, ma concreto, non è un caso che quando è mancato ha corrisposto al peggior momento del Napoli quest’anno.
Ruiz 7; una bella prestazione con tanti cambi di gioco che partono dai suoi piedi, prova anche una botta peccaminosa e Donnarumma è chiamato a sporcarsi i guanti con una parata che sa di miracolo.
Politano 7: sarà l’aria di derby che ancora sente, ma ha giocato in maniera stratosferica sia in fase difensiva che offensiva e segna pure non con il suo piede preferito.
Zielinski 7.5: Lo si vede dappertutto in mezzo al campo, ci prova nel primo tempo un paio di volte senza fortuna, nel secondo è suo il tocco per Politano.
Insigne 6.5: evanescente in fase offensiva, molto meglio in fase di ripiego dando una importante mano ai difensori.
Mertens 6: ancora non al meglio, ma sempre in buon recupero.
Osimeh 5.5: prende tanti colpi come un pezzo di ferro da un fabbro, oltre questo si vede alquanto poco se non per un tiro che esce fuori di poco.

NOTA STATISTICA: Con questa vittoria Gattuso raggiunge Ancelotti al 13° posto tra gli allenatori più vincenti della storia del Napoli con 29 vittorie all’attivo. Politano invece con quello di ieri è al 10° gol con il Napoli in Serie A raggiungendo Koulibaly e staccando di uno Ruiz.