comunicato

Emanata una nuova ordinanza contenente misure restrittive relative al fumo nei luoghi pubblici e
alla circolazione sul territorio comunale. L’Amministrazione Guida, ravvisato l’aumento dei contagi
nel contesto territoriale in cui si colloca Arienzo, che, al contrario, registra un calo di positivi (ad
oggi, sono 13), ha deciso di predisporre alcune regole volte a tutelare al massimo i cittadini. In
primo luogo, si dispone il divieto di circolazione in auto sul territorio comunale per più di due
persone, conducente compreso, non conviventi; in secondo luogo, in caso di persone non residenti
ad Arienzo, che circolino sul territorio a qualunque titolo, si aggiunge l’obbligo di esibire apposita
autocertificazione contenente le dichiarazioni di non essere soggetti a quarantena obbligatoria e di
non essere in attesa di esito del tampone, da esibire in caso di controlli da parte delle Forze
dell’Ordine; infine, si impone il divieto di fumo in tutte le strade e piazze della città in prossimità di
altre persone, a meno che non si osservi debita distanza dalle stesse. “È nostro dovere – ha
dichiarato il sindaco Giuseppe Guida – considerare non solo la nostra realtà, ma anche quella
degli altri paesi; l’incremento dei casi, anche se non riguarda strettamente il nostro Comune, che
per fortuna fa registrare un trend contrario, ci preoccupa e ci fa riflettere. Raccolti i dati, avuto un
quadro d’insieme, abbiamo, perciò, stabilito di tutelare ulteriormente i nostri concittadini con
poche, chiare e semplici disposizioni che li riguardano direttamente, ma coinvolgono anche le
persone che vivono fuori e che si trovano a circolare sul territorio comunale per svariate ragioni,
dal lavoro alla scuola”. E, proprio sulla scuola, il primo cittadino ha da poco emanato un’altra
ordinanza relativa agli ingressi all’Istituto Comprensivo Galileo Galilei, per evitare assembramenti
nel tratto di strada antistante il plesso. Nello specifico, dal lunedì al venerdì, dalle ore 7.30 alle 8.45,
in via Cappella, dall’intersezione con via Cappuccini verso via Nazionale Appia, ovvero nel tratto
che conduce all’ingresso della scuola media Galilei, si vietano la circolazione e la sosta dei veicoli a motore. In tal modo, con il supporto della Protezione Civile, gli studenti hanno potuto disporsi in
fila, ben distanziati e sono entrati in classe in totale sicurezza, velocizzando anche i tre turni di
accesso, i cui intervalli, con molta probabilità, già da lunedì 8 febbraio saranno accorciati grazie a
questa iniziativa.” I genitori sono soddisfatti – ha precisato – e i nostri studenti sono tutelati al
massimo prima ancora di entrare a scuola; la sicurezza parte da fuori, ne siamo sempre stati
convinti, e ringraziamo i volontari della Protezione Civile, con la coordinatrice Luisa Rivetti, per la
gestione di tutte le operazioni mattutine, riportate con successo anche al di fuori del plesso
Valletta. Il sistema adottato permette di evitare il formarsi di assembramenti e, in caso di
maltempo, abbiamo già predisposto un piano alternativo nel cortile della scuola ovvero un tendone
sotto il quale potremo proteggere dalle intemperie, sempre seguendo il distanziamento e le file, i
nostri ragazzi”.