Una buona notizia riguardante Santa Maria a Vico ce la fornisce il comune con un comunicato stampa che pubblichiamo a piè pagina, ma facciamo un piccolo riassunto. In pratica grazie ad un finanziamento della Regione Campania che ci mette un 30mila euro e il comune un 20 mila euro, la torre dell’orologio sarà illuminata.

Una bella cosa certamente il posto si offre per qualcosa davvero di suggestivo se ben fatto.

Però ecco ci chiediamo: che fine ha fatto il restauro?

Se ne parla da tanto, noi pubblichiamo il link che è datato addirittura 2016 cui era previsto un progetto, poi ci pare non andato in porto, che metteva al centro proprio il restauro dell’orologio e annessa torre che sono di proprietà comunale da sempre.

https://pungiglioneblog.com/2016/07/30/smav-approvato-progetto-di-restauro-orologio-in-piazza-aragona/

Questo il comunicato del comune:

Nuova luce per la “Torre dell’orologio” di piazza Aragona. Dalla Regione
Campania disco verde al finanziamento di un progetto da 50mila euro.
Con il progetto “Tempo di Luce”, proposto dalla sezione Lavori Pubblici, il Comune di Santa
Maria a Vico ancora una volta si impone tra i comuni campani maggiormente impegnati sul
fronte della valorizzazione territoriale, aggiudicandosi un finanziamento pari a 50mila euro (di
cui 30mila a carico dell’Ente Regione) e posizionandosi al secondo posto della “classifica” dei
comuni ammessi, pubblicata nelle ultime ore dalla Direzione Generale per le politiche culturali e
turismo di Palazzo Santa Lucia.
Nello specifico si tratta di un progetto che prevede l’illuminazione della Torre dell’orologio di
Piazza Aragona. “Un risultato straordinario – ha commentato il sindaco, Andrea Pirozzi – merito
soprattutto dei nostri dipendenti ed in particolare del Responsabile Lavori Pubblici, l’ingegnere
Valentino Ferrara che con grande professionalità continua a mettere la sua esperienza e la sua
competenza al servizio della collettività”.