Un post pubblicato su Fb questo del comune di Giuseppe Guida sindaco di Arienzo che va nella giusta direzione, almeno quella da noi auspicata, vedremo se anche gli altri comuni, Santa Maria a Vico e San Felice a Cancello, faranno iniziative in tal senso.

𝙎𝙩𝙖𝙣𝙯𝙞𝙖𝙩𝙖 𝙪𝙣𝙖 𝙥𝙧𝙞𝙢𝙖 𝙩𝙧𝙖𝙣𝙘𝙝𝙚 𝙙𝙞 𝙛𝙤𝙣𝙙𝙞 𝙥𝙚𝙧 𝙡𝙚 𝙖𝙩𝙩𝙞𝙫𝙞𝙩𝙖̀ 𝙥𝙞𝙪̀ 𝙘𝙤𝙡𝙥𝙞𝙩𝙚 𝙙𝙖𝙡𝙡𝙚 𝙙𝙞𝙨𝙥𝙤𝙨𝙞𝙯𝙞𝙤𝙣𝙞 𝙙𝙚𝙡 𝘿𝙋𝘾𝙈 𝙙𝙚𝙡 𝟮𝟰 𝙤𝙩𝙩𝙤𝙗𝙧𝙚 𝟮𝟬𝟮𝟬. Nel pomeriggio, in una riunione con la Giunta, abbiamo deciso di erogare un primo contributo di 𝟱.𝟬𝟬𝟬 𝗲𝘂𝗿𝗼 per tutte le attività di Arienzo che, secondo quanto stabilito dall’ultimo Decreto Conte, risultano particolarmente svantaggiate e/o a rischio per gli orari ridotti e le chiusure anticipate. 𝘾𝙤𝙣 𝙜𝙧𝙖𝙣𝙙𝙚 𝙨𝙖𝙘𝙧𝙞𝙛𝙞𝙘𝙞𝙤, 𝙖𝙗𝙗𝙞𝙖𝙢𝙤 𝙙𝙚𝙘𝙞𝙨𝙤 𝙙𝙞 𝙙𝙖𝙧𝙚 𝙪𝙣 𝙘𝙤𝙣𝙩𝙧𝙞𝙗𝙪𝙩𝙤 𝙚𝙘𝙤𝙣𝙤𝙢𝙞𝙘𝙤, 𝙞𝙢𝙢𝙚𝙙𝙞𝙖𝙩𝙤 𝙚 𝙘𝙤𝙣𝙘𝙧𝙚𝙩𝙤, 𝙥𝙚𝙧 𝙨𝙤𝙨𝙩𝙚𝙣𝙚𝙧𝙚 𝙞 𝙣𝙤𝙨𝙩𝙧𝙞 𝙘𝙤𝙣𝙘𝙞𝙩𝙩𝙖𝙙𝙞𝙣𝙞, 𝙘𝙤𝙢𝙚 𝙖𝙣𝙣𝙪𝙣𝙘𝙞𝙖𝙩𝙤 𝙖𝙡 𝙩𝙚𝙧𝙢𝙞𝙣𝙚 𝙙𝙚𝙡𝙡𝙖 𝙢𝙖𝙣𝙞𝙛𝙚𝙨𝙩𝙖𝙯𝙞𝙤𝙣𝙚 𝙖 𝙘𝙪𝙞 𝙝𝙤 𝙥𝙧𝙚𝙨𝙤 𝙥𝙖𝙧𝙩𝙚 𝙦𝙪𝙚𝙨𝙩𝙖 𝙢𝙖𝙩𝙩𝙞𝙣𝙖. Inoltre, con i sindaci della Valle, sempre nella mattinata e subito dopo la manifestazione, ho firmato un documento, indirizzato al Governo e alla Regione Campania, in cui si richiede di revisionare proprio queste ultime scelte. 𝘼𝙩𝙩𝙞 𝙫𝙚𝙧𝙞, 𝙘𝙝𝙚 𝙣𝙤𝙣 𝙨𝙞 𝙥𝙧𝙚𝙨𝙩𝙖𝙣𝙤 𝙖𝙙 𝙖𝙡𝙘𝙪𝙣𝙖 𝙨𝙩𝙧𝙪𝙢𝙚𝙣𝙩𝙖𝙡𝙞𝙯𝙯𝙖𝙯𝙞𝙤𝙣𝙚 𝙙𝙞 𝙨𝙤𝙧𝙩𝙖 𝙚 𝙘𝙝𝙚 𝙙𝙚𝙣𝙤𝙩𝙖𝙣𝙤 𝙡𝙖 𝙣𝙤𝙨𝙩𝙧𝙖 𝙚𝙨𝙘𝙡𝙪𝙨𝙞𝙫𝙖 𝙫𝙤𝙡𝙤𝙣𝙩𝙖̀ 𝙙𝙞 𝙨𝙤𝙨𝙩𝙚𝙣𝙚𝙧𝙚 𝙩𝙪𝙩𝙩𝙞 𝙘𝙤𝙡𝙤𝙧𝙤 𝙘𝙝𝙚, 𝙞𝙣 𝙦𝙪𝙚𝙨𝙩𝙤 𝙢𝙤𝙢𝙚𝙣𝙩𝙤 𝙙𝙞 𝙚𝙢𝙚𝙧𝙜𝙚𝙣𝙯𝙖, 𝙨𝙞 𝙩𝙧𝙤𝙫𝙖𝙣𝙤 𝙖𝙙 𝙚𝙨𝙨𝙚𝙧𝙚 𝙞𝙣𝙜𝙞𝙪𝙨𝙩𝙖𝙢𝙚𝙣𝙩𝙚 𝙥𝙚𝙣𝙖𝙡𝙞𝙯𝙯𝙖𝙩𝙞.