La morte del Vescovo di Caserta mons. Giovanni D’Alise ha profondamente scosso i fedeli non solo del casertano ma anche della Valle di Suessola, qui per tutti il Monsignor D’Alise è stato e sarà sempre don Giannino.

A San Felice a Cancello è stato proclamato lutto cittadino. Il presidente del parco dea Diana Andrea Pirozzi così come il direttore Mariano Nuzzo hanno espresso il loro cordoglio con un post sulla pagina facebook.

Questo infine il comunicato che ci ha fatto pervenite il consigliere provinciale di Santa Maria a Vico Pasquale Crisci:

Il consigliere provinciale Pasquale Crisci si affianca al dolore dell’intera comunità casertana per la scomparsa del Monsignor Giovanni D’Alise. E il primo Vescovo in Italia a morire a causa del Coronavirus; dopo essere risultato positivo al Covid-19, nella sua stanza di isolamento all’ospedale cittadino, mentre stringeva tra le mani il Santo Rosario. 

“Momento triste per tutta la nostra comunità, uomo di grandissimo spessore e di una grande umanità. Caserta perde tanto. A parte tutti i pensieri che a lui e al suo operato si possono rivolgere, mi piace pensare che la sua morte abbia anche una funzione pedagogica. Siamo umani, siamo fragili, siamo in pandemia. Attenzione ad indossare sempre le mascherine in maniera corretta ed efficace ed evitare gli assembramenti”.

Anche noi siamo addolorati per la morte del Vescovo di Caserta e facciamo le nostre condoglianze alla famiglia e alle comunità che lo hanno conosciuto.