Allora dopo le settimane intense per le elezioni ci siamo presi un paio di giorni di pausa in concomitanza pure del fatto che siamo ritornati Oltralpe.

So successe delle cose nel frattempo.

A Santa Maria a Vico la buona notizia è che i casi di Covid sono scesi a 0. Non che, almeno noi, ci fossimo preoccupati più di tanto nelle settimane scorse, visto che tutti i casi che si andavano a scoprire erano tutte persone asintomatiche e nessuno è dovuto essere ricoverato in terapia intensiva.

A Santa Maria a Vico ancora non viene convocato il consiglio comunale e né si sa ancora nulla in merito alla prossima giunta del Pirozzi 2.0. Invece ad Arienzo si va spediti nel nuovo corso inaugurato da Giuseppe Guida, già pronta la giunta e convocato anche il consiglio comunale per il giorno per il 05.10.2020 alle ore 19 in seduta pubblica.

Tempo di consigli comunali pure a San Felice a Cancello invece si è tenuto il consiglio comunale nella giornata di ieri. Incredibile come i grillini riescano a far casino pure sul punto dei verbali della seduta precedente, l’inutilità proprio. Stesso discorso per il punto 2 cioè l’approvazione nuovo regolamento per i controlli interni, ancora i 5 stelle non hanno letto o non sono riusciti a leggere il regolamento, addirittura sostenendo che non era manco in capigruppo, mentre altri consiglieri erano certi che ci fosse. Certo che se i verbali delle commissioni fossero pubblici risolveremmo inutili problemi come questo. Vorremmo spiegare al nostro Lettore tutta la discussione sul punto dell’Imu in cui Clemente De Lucia ha più volte parlato di rapina, ma non abbiamo capito proprio niente di quello che ha detto. Come non capiamo l’esito delle votazioni, il presidente si limita a un: favorevoli, contrari, astenuti. Finisce là. Non si conosce l’esito numerico, manco viene utilizzata la classica formula: il consiglio approva, il consiglio non approva. Presidé un po’ di verve mettiamocela in questi consigli.

Vengono approvati, almeno immaginiamo siano stati approvati: le aliquote Imu e Tari, il dup e il bilancio di previsione.

Per quanto riguarda Cervino speravamo che gli atti ufficiali del consiglio che poi ha di fatto portato la caduta dell’amministrazione Piscitelli fossero pubblicato all’albo al momento abbiamo solo l’approvazione dei verbali seduta precedente, il resto non capiamo che fine abbia fatto. Già è sconcertante che dopo due settimane quasi ancora non è stato pubblicato.