Elezioni alle spalle, chiari i vinti e vincitori, arriva il momento della seconda fase di una elezione: composizione giunta e distribuzione deleghe.

Cominciamo con Arienzo, ma prima ci pare doveroso indicare i voti dei candidati :

Terra Mia VINCENZO CRISCI: 1765 voti
Tania Ippolito: 481
Mattia Vigliotti: 340
Domenico Cangiano: 327
Vincenza Guida: 310
Lorenzo Diglio: 262
Francesco Crisci ’63: 231
Valeria Maione: 160
Alessandro Terracciano: 155
Giovanna Fuccio: 151
Gregoria Vigliotti: 144
Francesco Marletta: 143
Giovanna Castorio: 119.

Ricoloriamo Arienzo GIUSEPPE GUIDA: 1832
Amanda Ferrara: 371
Antonio Rivetti: 349
Michele Rivetti: 324
Maria Grazia D’Agostino: 319
Anna Maria Calcagno: 233

Luigi Verdicchio: 214
Lelio Castorio: 181

Giuseppe Piscitelli: 174
Maria Crisci: 168
Domenico Guida: 167
Luisa Rivetti: 162
Antonio Martone: 129

Spicca in questo elenco la prestazione di Tania Ippolito che però non è bastato, ma si nota comunque un paese spaccato in due, sarà compito del neo sindaco riuscire a ricucire.

La lista di Ricoloriamo è davvero giovane con praticamente nessuno con esperienze pregresse se non il “Colonnello” che però entra in consiglio giusto per una manciata di voti.

Immaginiamo che il vice sindaco potrà essere scelto nella figura di Amanda Ferrara la più eletta. Per la giunta poi andare giù di conseguenza. E’ il colonnello che bisogna piazzare. Utilizzare la sua esperienza per un posto in giunta? Come presidente del consiglio? Capogruppo? Forse quest’ultimo magari più si addice al decano del prossimo consiglio comunale. Ma non sono scelte che spettano a noi, ma siamo certi che Giuseppe Guida non avrà alcun problema a formare al sua squadra di governo.