Spesso in politica si utilizza l’espressione “Trovare la quadra”, non è ben chiaro da dove derivi tale locuzione, ma ,in politica almeno, significa grossomodo aver trovato una soluzione a un problema complesso.

In questi giorni probabilmente è quella che sta cercando Andrea Pirozzi. Dopo una fase iniziale del venghino signori verghino che c’è il vino buono ora siamo al momento delle decisioni dolorose.

Decisioni che pero’ sono tenute in sospese fino all’ultimo portando a del nervosismo.

C’è chi chiama il noto giornalista scoopettaro per dargli nomi e cognomi dei possibili esclusi. C’è chi come da ragazzini chiama il fratello o il cugino per dirimere una controversia, cosi si chiama il proprio referente provinciale tipo Zannini in una sorta di non mi fanno giocare gnegnegné.

Ieri Michele Nuzzo su un blog ha dichiarato che ancora nulla è deciso e tutto in alto mare o alla Bartali “l’è tutto sbagliato, l’è tutto da rifare!”Quando poi appena qualche ora prima era stato dato proprio lui per escluso con assessorato esterno assicurato. Anche queste fuoriuscite che non dovrebbero fuoriuscire sono conferma dello stato di nervosismo cui questa attesa sta portando i papabili candidati.

Logica vorrebbe che siano confermati tutti gli uscenti, vuoi per il classico squadra che vince non si cambia, vuoi perché il sindaco che al secondo e ultimo mandato (da intendere come mandati consecutivi) già conosce la squadra uscente. Certo potrebbe eliminare chi gli ha dato fastidio in questi 5 anni e ce ne sono stati oppure chi non è in grado di fare la “O” con il bicchiere e con tutto il rispetto ce ne sono.

Fortuna ha voluto che gli avversarsi sono pure loro impegnati in problemi di composizione lista tranne i 5 stelle che pero’ sono alquanto silenti.

Chiaro che si guarda a Telese che non si capisce mai che vuole fare, anche se tutto sembra vederlo proiettato in Regione ma forse cambia lista da Italia Viva al Partito Democratico, forse, forse si candida a sindaco ma chi lo sa? Manco lui lo sa.

Domani si comincia e sabato pomeriggio avremo i primi verdetti.