Tra gli appuntamenti elettorali fondamentale sarà il voto per il referendum costituzionale sulla riduzione dei parlamentari o per dirla tutta sulla riduzione della democrazia.

Forse visto il motivo se ne parla pochissimo o per nulla e non potrebbe essere altrimenti. Un Parlamento più “piccolo” significa un parlamento più gestibile e controllabile dai poteri di questo Paese.

Sia chiaro non siamo dei complottisti quindi non parliamo di Poteri occulti o poteri forti ad mentula canis. I poteri sono ben evidenti e parliamo di Confindustria, dei partiti politici compreso movimento 5 stelle, magistratura, governo e ci fermiamo solo per il momento.

Abbiamo chiesto a collaboratori di questo blog, ad amici, a suessolani di aiutarci a rompere questo silenzio e ad illustrare le motivazioni del proprio votare No a questo assalto alla democrazia.

Non avremo una cadenza precisa nella pubblicazione di tali articoli, tutti se vogliono possono aiutarci inviandoci le proprie motivazioni.

Noi ancora vi invitiamo a riflettere e a votare non spinti dalla vendetta ma dalla ragione. VOTA NO!