Questo il testo della mozione di sfiducia, firmato dai cinque di ArienzoèTua: Battisegola, S.Crisci, Cimmino, M. Crisci, Lettieri.

Continuiamo a rimanere perplessi su questa strategia.

Innanzitutto è stata protocollata il giorno 15 quindi se tutto l’iter non ha intoppi potrebbe già essere discussa il giorno 25 che è un sabato.

Ma le motivazioni non hanno senso per una mozione di sfiducia. Infatti questa ha sempre una valenza politica, ma lo scopo è quello di andare alle elezioni, quindi si risolve la cosa andando dal notaio, senza rischiare.

Anche perché la maggioranza da adito all’opposizione di fare da “accusa” all’amministrazione di Davide Guida, portando lo stesso sindaco a votare su se stesso e avremmo l’incredibile che: Davide Guida voterebbe contro la sfiducia mentre la sua giunta e maggioranza voterebbe a favore avendola proposta. Il sindaco non può stavolta votare l’astensione perché appunto non trattasi di qualcosa di personale ma è una discussione politica.