Facciamo il punto della situazione sulle elezioni.

Cominciamo dalle comunali. E’ periodo di incontri questo per cercare di formare una coalizione o sodalizio abbastanza forte da contrastare Andrea Pirozzi che a nostro avviso al momento ha una squadra che ci sembra più forte di quella di cinque anni fa.

Il Movimento 5 Stelle non ha ottenuto la certificazione e quindi è fuori dalla competizione elettorale anche se non è detta l’ultima parola e quindi vi potrebbe essere nei prossimi giorni se non addirittura nelle prossime ore una sorta di “ripescaggio”.

Grosso punto interrogativo come sappiamo riguardano come sempre le intenzioni di Telese. Si candiderà alla regione? Farà il candidato sindaco? Starà dietro le quinte? Certo dalle sue intenzioni si potrebbe avere uno scenario per le comunali e regionali più sicuro. Ma come sappiamo e come raccontò lui stesso ad un comizio cinque anni fa: a dieci giorni dalla presentazione delle liste se ne andò in Francia e sembrava aver rinunciato alla corsa per poi ritornare un tre giorni prima con i fedeli che gli presentarono una lista e quindi si convinse dopo un paio di “aggiustamenti” a presentarsi quale candidato sindaco.

Anche Vincenzo D’Anna come sappiamo non è insensibile alle elezioni comunali e sta preparando una lista con forse Pasquale Crisci candidato sindaco? Mah.

Siamo ancora alla fantapolitica al momento.

Certo queste sono elezioni comunali molto particolari e non solo per le regole anticovid che certamente influenzeranno i comizi, se vi saranno, in un periodo poi agosto-settembre non proprio l’ideale per una campagna elettorale. Noi prevediamo un massiccio utilizzo dei social oltre a un altrettanto massicio utilizzo della “pubblicità”murale, i manifesti insomma, che sarà molto più utilizzata rispetto a 5 anni fa.

Per quanto riguarda le elezioni regionali, che ci interessano meno per noi non solo vanno abolite ma sono pure elezioni ingiuste nella distribuzione dei seggi con ben 27/50 ai candidati napoletani, tanto vale chiamare queste elezioni della Napolitania e non della Campania, così facciamo contento pure qualche nostalgico. Poi magari approfondiremo meglio in un altro momento questo pensiero. Sappiamo qualcosina in più, i candidati a oggi dovrebbero essere: Alfonso Piscitelli, Davide Guida, Andrea Falco, Alessandra Bove. In realtà c’è qualche altro candidato ma abbiamo solo rumors e quindi attendiamo che vi sia ufficialità.