COMUNICATO STAMPA

Santa Maria a Vico – Con un incontro avvenuto giovedì scorso, assieme al proprio gruppo politico di supporto, il Consigliere di opposizione Carmine De Lucia apre un tavolo di confronto con il Sindaco Andrea Pirozzi e l’Amministrazione uscente, assieme alle altre forze politiche e sociali, con lo scopo di stilare le linee programmatiche di una lista che li vedrà correre fianco a fianco al prossimo appuntamento elettorale.
“In questo momento è responsabilità di tutti mettere da parte le velleità e i risentimenti personali. Bisognerà lavorare tanto per il sociale e per far ripartire l’economia del nostro paese, pertanto non ci sarà spazio per le strumentalizzazioni e i giochi di forza. Il nostro è un atto di responsabilità nei confronti dei cittadini.”
Dichiara l’Ing. Carmine De Lucia, che commenta così la decisione di aprirsi al dialogo con l’amministrazione guidata dal Sindaco di Santa Maria a Vico, Andrea Pirozzi.
“Già dal conferimento della delega alla Trasparenza ed alla Legalità alla mia persona e dall’approvazione sotto mia richiesta delle dirette streaming del consiglio comunale, l’attività dell’Amministrazione Pirozzi si è contraddistinta per il riconoscimento dell’importanza del ruolo dell’opposizione. Anche grazie a questo atteggiamento aperto abbiamo potuto lavorare bene per la nostra città, e ritengo sia giunto il momento di proseguire insieme per raggiungere obiettivi comuni.”
Afferma De Lucia, ricordando le aperture ed i momenti di leale collaborazione già avuti con il Sindaco Pirozzi, che dalla sua parte commenta:
“Durante questi 5 anni di amministrazione ho avuto il piacere di confrontarmi con un’opposizione critica ma finalmente costruttiva, mirata a migliorare e non ad intralciare a prescindere la nostra azione di governo, in particolar modo nella figura dell’Ing. De Lucia, da sempre attivo e attento alle questioni del nostro territorio. Ritengo pertanto coerente e lungimirante costruire insieme una squadra che sappia guardare al futuro della città con la responsabilità e concretezza già dimostrata in questi anni.” – Conclude il sindaco Andrea Pirozzi.

Questo il comunicato congiunto di sindaco e consigliere comunale.

Allora da che parte dobbiamo cominciare?

Diciamo che questo comunicato non sposta niente in termini di equilibri tra maggioranza e opposizione, per il presente così come per il futuro, perché si sapeva da un paio d’anni almeno che Carmine De Lucia era culo e camicia con il sindaco Pirozzi.

Quello che manca a questo comunicato è un, da qualche parte, inserire una frase del tipo: “chiediamo scusa al pungiglioneblog che sempre ha sostenuto questa alleanza e noi sempre abbiamo dribblato la cosa se non lanciato nei confronti del blogger pure delle frecciatine”.

Carmine De Lucia è entrato in consiglio nel maggio 2017 surrogando Emmanuele De Lucia prima e Lucia Papa poi, ci chiediamo cosa pensi a proposito di questo il buon Emmanuele. Dopo appena qualche consiglio comunale si capisce subito come l’intento dell’ingegnere fosse quello di salire sul carro pirozziano. Infatti questo scrivemmo il 1 marzo 2018:

Poi parliamo di trasparenza!

Delega, questa, affidata all’opposizione com’è noto a Carmine De Lucia. Non abbiamo capito bene questo passaggio in consiglio quando il sindaco ha spiegato il motivo, in quanto sembrerebbe se abbiamo capito bene, che questa delega per il sindaco sia come un modo per l’opposizione di controllare l’operato dell’amministrazione. Ci pare una cosa strana visto che tutti i consiglieri comunali hanno come funzione proprio quello di controllare l’operato dell’amministrazione. Ancor più strano se si pensa che il controllato si sceglie il controllore.

Interessante abbiamo trovato l’intervento di Di Cecco che ha svelato come tale nomina di De Lucia è stata fatta senza coinvolgere la minoranza quindi noi pensiamo non possa parlarsi di delega affidata all’opposizione come cortesia istituzionale, ma appunto delega fiduciaria come abbiamo sempre sostenuto. Carmine De Lucia aivoglia a dire che è di opposizione non ci convince, è un uomo di fiducia del Sindaco, la delega è appunto atto fiduciario, non può essere diversamente.

Il Sindaco in maniera meravigliosa dobbiamo dire si arrampica secondo noi sugli specchi facendo una differenza tra delega e incarico che non esiste in questo caso, in quanto appunto come detto abbondantemente non ha in giunta un assessore al bilancio, e non può essere il bilancio definito incarico. Ma ancora più incredibile il fatto che in pratica la delega alla trasparenza a Carmine de Lucia è stata affidata perché lui l’ha chiesta! Se è così facile ottenere una delega! Non centra sicuramente la svolta a sinistra di questa maggioranza, noooooo! Gli allegri incontri con Caputo sono stati casuali.

Passiamo all’altro punto che ci interessava cioè il bilancio di previsione, non andiamo nel merito perché altrimenti non finiamo più, magari lo affronteremo in un altro giorno in modo dettagliato, ma ci interessava il voto.

l’opposizione ha votato contro con l’eccezione di Carmine De Lucia, a questo punto a maggior ragione neo maggioranza, che si è astenuto.

Astenersi sul bilancio è qualcosa che riteniamo assurdo. Il bilancio è l’elemento fondamentale della politica di un’amministrazione comunale, o sei favorevole o sei contro, se ti astieni sei un pavido. Moniello possiamo capirlo che magari è un modo per dare un segnale alla maggioranza del suo dissenso, ma l’astensione di De Lucia? E si definisce di opposizione, certo Carmine non sei di maggioranza tu sei di opposizione all’opposizione!

Noi la “bolletta” non pigliamo ma la politica la conosciamo e poi non è con tutti il rispetto in Valle di Suessola ci siano i La Pira o i Berlinguer, vi sgamiamo facile facile pure a 1800km di distanza.

Ma poi simpatico il fatto che il comunicato esce oggi, ma l’incontro si è tenuto giovedì, quasi a dire come vi fosse qualche difficoltà da appianare che non è stato proprio un incontro rose e fiori. Ma facitece o piacere!

Noi speriamo che prima di settembre vi sia un altro consiglio comunale giusto lo sfizio di vedere il De Lucia seduto dove avrebbe dovuto essere da un paio d’anni: in maggioranza.

Attendiamo adesso il comunicato congiunto con Vigliotti.