Il Sindaco Andrea Pirozzi: «Abbiamo messo in campo altre due importanti misure per favorire la ripresa economica del nostro Paese. In questo periodo di pandemia non abbiamo mai smesso di lavorare per cercare soluzioni per tutelare le categorie più colpite».
Il Sindaco e l’Amministrazione, attraverso la delibera di Giunta comunale n. 68 del 12/05/20, hanno stabilito che commercianti e ristoratori potranno utilizzare il suolo pubblico senza alcun pagamento del C.O.S.A.P. (Canone per l’Occupazione del Suolo Pubblico) fino al 31/12/20, fermo restando il rispetto dei criteri di sicurezza e di viabilità. A loro basterà compilare un semplice modello di domanda da inoltrare all’Ufficio Protocollo del Comune.
L’obiettivo è quello di favorire in maniera concreta la ripresa di tutte le categorie che stanno soffrendo la crisi economica causata dal COVID-19.
Un altro intervento previsto dalla stessa delibera, sempre a tutela e sostegno della categoria dei commercianti, è la riduzione della Tassa sui Rifiuti per tutte le attività che, in conseguenza all’emanazione dei DPCM, sono state obbligate a sospendere la propria attività lavorativa.
Pirozzi: «Siamo molto soddisfatti, stiamo adottando dei provvedimenti mirati a rilanciare l’economia del nostro territorio.
Commercianti e ristoratori hanno sofferto, forse più di tanti altri, la chiusura e per noi era doveroso andare incontro alle loro necessità. Non lasceremo indietro nessuno».

Questo il comunicato emanato qualche minuto fa.

Si parla di Cosap il canone per l’occupazione del suolo pubblico che sappiamo già da tempo che non verrà fatto pagare. Per carità repetita juvant.

Riguardo la Tassa sui Rifiuti si parla di riduzione per i commercianti nel periodo di chiusura forzata, ma non è dato sapere esattamente di quanto.

Nessuno verrà lasciato indietro si dice e non ne dubitiamo, però sulla tassa rifiuti facciamo presente che pure le famiglie hanno subito la difficoltà della pandemia come dimostrato dalle centinaia di buoni spesa distribuiti.

Ora noi in questo casino di date, differimenti, scadenze, importi rinnoviamo l’invito all’amministrazione di Santa Maria a Vico come a tutte di inserire nei propri siti istituzionali, per banale trasparenza e aiuto al cittadino, un calendario con scadenze e importi da pagare. Non pensiamo sia difficile.

Una domanda, ma la Tassa sui Rifiuti quando si paga visto che non ci sta nessuna indicazione precisa.