E’ scaricabile l’app Immuni sui dispositivi Android e iOS dal Play Store per alcune regioni soltanto, poi sarà estesa su tutto il territorio nazionale. Noi siamo riusciti a scaricarla forse perché viviamo all’estero. Boh, italici misteri.

Comunque cos’è questa app arrivata in clamoroso ritardo come una conferenza stampa del presidente del consiglio Conte? Dobbiamo dire che rispetto alle iniziali indiscrezioni di Aprile, che non ci convincevano affatto sulla bontà di questo strumento, ci sono state -oggi- completamente fugate.

La cosa importante è che l’app non è obbligatoria, e anche se scaricata funziona solo con bluetooth attivato.

Il non averla scaricata non comporta alcun tipo di limitazione.

Ma nello specifico come funziona?

Dunque, mettiamo che Tizio abbia questa app e un giorno se ne va al ristorante e sfortuna delle sfortune a un paio di tavoli da lui ci sta Caio che ha il Covid-19, cosa succede? Nulla! L’app non è certo in grado di fare il medico da laboratorio! ecco perché bisogna comunque seguire le regole sul distanziamento sociale e sulle mascherine. Quello che fa questa applicazione è inviare un segnale codice -la stiamo mettendo terra-terra- al telefono di Caio che pure tiene l’app scaricata, il telefono di Caio fa altrettanto. Se poi Caio per un qualsiasi motivo si fa il tampone e viene fuori che è positivo gli si chiede se ha l’app, tutti i codici, che ha accumulato il telefono di Caio nei 14 giorni precedenti il tampone, vengono contattati invitati a stare in casa in isolamento e a contattare il medico che dovrà fare un tampone. Se Tizio risulta a sua volta positivo si fa lo stesso con i codici del suo telefono accumulati nei giorni precedenti, se è negativo apposto.

C’è rischio per la privacy dunque? Possiamo dire di no nel senso che l’app in sé non prende alcune tipo di informazione se non conoscere la regione e provincia di domicilio. La società che ha sviluppato il sistema è statale. Poi se usate il telefono a cazzo …

Sta girando su Fb una roba del genere:

APP IMMUNI: AVVISO DI AUTOTUTELA.Coloro i quali intendano installare l’applicazione COVID-19 AB TraceTogether o “immuni”, o lo abbiano già fatto, sono pregati di rimuovermi dall’elenco dei contatti telefonici e da Facebook, prima ancora di installare l’applicazione sul cellulare.Nego il mio consenso a utilizzare il mio numero di telefono in connessione con tale applicazione.Pertanto, visto e considerato ciò che sta succedendo in Cina con questa APP, è una cosa di cui voglio fare a meno.Grazie per la comprensione.Questo non significa che non rispetti o che provi sentimenti nei confronti di chi la utilizzerà, semplicemente da essere umano non delinquente non voglio essere seguito come se portassi un collare o un braccialetto elettronico.Non userò questa app e proteggerò anche i miei contatti.Se la vostra opinione e’ in tal senso, non esitate a copiare e incollare questo testo, soprattutto per assicurarvi di non coinvolgere nessuno in questo programma. Grazie.

Siamo certi che il nostro Lettore non ha condiviso questa merda sul suo profilo perché è intelligente e scrive in un italiano comprensibile, più del nostro sicuro.

Dunque il livello intellettivo di chi ha pubblicato sta cagata è quello Lemure che da piccolo ha battuto la testa almeno tre volte. Iniziamo con il dire che l’app si chiama Immuni e non quella roba prima, scritta in un inglese fantozziano. Si chiede quindi che il contatto venga cancellato un po’ ovunque da chi ha scaricato l’applicazione e andrebbe seguito il consiglio visto il livello di grammatica. Si nega il consenso a utilizzare il numero di telefono in connessione con l’app, valore legale di questa roba al livello della laurea del Trota, comunque l’app non è obbligatoria, o forse visto l’italiano si nega a chi ha l’app di utilizzare il contatto telefonico di chi scrive questo vomito di giraffa, ma l’app. non si utilizza alcuna rubrica o elenco di amici su fb. Comunque valore legale zero. Tutto questo perché in Cina (ancora?) sta succedendo qualcosa con quest’app. Sì effettivamente in Cina è successo un bel po’ di roba perciò si sta utilizzando un app per salvare la vita pure a capre che scrivono ste scemenze. Poi tutta la storia incomprensibile sui sentimenti e sul braccialetto elettronico … basta non scaricare l’app imbecille! Usare o non usare l’app non comporta nessun problema ai tuoi contatti, ma se hai il virus, potresti, sappilo.

Se è vero come non lo è che il virus è stato creato in laboratorio speriamo in un prossimo che elimini i sciemi una volta e per tutte.