Qualche giorno fa abbiamo analizzato la situazione italiana e poi quella lombarda riguardo alla progressione del Coronavirus. Vogliamo fare lo stesso con la Campania, una regione che secondo noi presenta luci ed ombre.

Coronavirus:Campania; 2231 positivi, 107 guariti e 148 morti

Cominciamo con il dire che i numeri che coinvolgono la regione del Sud sono nettamente inferiori alle regioni del Nord, in Campania a ieri abbiamo un totale di casi positivi pari a 2.231 e 148 deceduti, al netto di farmaci miracolosi tanto decantati.

Il problema è che l’incremento è preoccupante, infatti se teniamo presente gli ultimi dieci giorni circa partendo dal 24 marzo fino a ieri abbiamo un salto di positivi che va da 1.101 a 2.231, in una sequenza di 5 giorni si è avuto un incremento importante seppur in discesa 46%-44%-40%, ma sempre molto alto. Anche il dato dei decessi, sebbene parliamo di centinaia non migliaia tipo Lombardia, ma il dato è in crescita passando, sempre nel giro di una decina di giorni, da 56 a 148 con una media di 10 morti al giorno.

La provincia di Napoli è quella che ha più casi positivi ben 1.161/2.231 mentre tutte le altre provincie messe assieme non raggiungono i mille casi.

Napoli provincia passa da 588 del 24 marzo di positivi a i 1.161 con un incremento ogni dieci giorni del 40% circa, 57 casi al giorno! La provincia di Salerno è passata da 182 casi a 360 un +18 casi al giorno, dal 28 marzo al 01 aprile l’incremento è stato del 17%. Caserta tenendo conto degli ultimi 10 giorni ha un aumento di 5 casi al giorno, Benevento 6 casi al giorno, Avellino 5 casi al giorno.

Secondo noi, a nostro avviso e non siamo esperti in materia, anzi chi della materia vuol dare un contributo a questo ragionamento è bene accetto, si sono fatti pochi tamponi: appena 15.000 contro i 120.000 della Lombardia e i 30.000 del Piemonte, abbiamo l’impressione che i positivi siano ancora tanti e da scoprire. Interessante costatare come i casi positivi rispetto ai tamponi effettuati siano del 14%.

Al governatore De Luca chiediamo piuttosto che fare gli show e mettersi in mostra pure contro le decisioni governative, capiamo che ci sono comunque le elezioni, di far effettuare più tamponi e arrivare almeno al doppio, di far utilizzare a tappeto sto farmaco “miracoloso” di Ascierto così vediamo una volta per tutte se funziona o meno.

Meno lanciafiamme e più ordinanze serie.

La speranza è che se questo virus si comporti come quello dell’influenza e a metà Aprile dovrebbe scomparire da solo e ritornare poi ad Ottobre sperando però nel frattempo di essere pronti a riceverlo.

I dati sono presi  dal sito de Il sole24ore