Una delle nostre passioni è il cinema. Quando ci siamo cimentati con la scrittura la primissima esperienza fu proprio quella di recensire film. Abbiamo pensato nella nostra infinita saggezza di riprendere questa antica passione, ma non recensire i film in prima persona, bensì stavolta faremo da divulgatori di recensioni interessanti dei film di questo ultimo mese.

rilasciato-il-trailer-finale-in-italiano-del-joker-di-joaquin-phoenix.jpg

JOKER: Gotham City (anche se mai come stavolta sembra New York) prima di Batman. E quanto ce ne sarà bisogno poi… Colpa di un matto criminale, di nome Arthur. Ma anche di una società che disprezza (come i tre di Wall street) ed abbandona (vedi i tagli alle politiche sociali) gli ultimi che finiscono, non senza esagerare, nell’odiare chi ha il merito di essersi (fino a prova contraria, succede sempre per merito) realizzato. E tutto ciò ricorda molto i tempi moderni (e forse non è un caso la citazione di Chaplin e del suo ModernTimes). Sorprendenti ma adatte allo scopo alcune delle canzoni scelte come colonna sonora. Chiariamo subito un paio di punti: è un bel film e Phoenix è bravo ma, a dispetto di quanto letto e sentito, secondo me, il primo non è un capolavoro (parola di cui oggi si abusa troppo) e il secondo non è ai livelli del pagliaccio (Ve lo ricordate? Altrimenti recuperatelo!) di Jack Nicholson. 


LEONARDO: “Come una giornata ben spesa dà lieto dormire così una vita ben spesa dà lieto morire”. E la sua vita è stata decisamente ben spesa. A 500 anni dalla sua morte, esce questo film omaggio.
Omaggio più che meritato al più grande italiano di sempre (anche se lui non sapeva che lo sarebbe stato) e voglio vedere chi osa dire il contrario. Un genio come pochi visti su questo pianeta: Albert Einstein, Pablo Picasso, Marie Curie, Walt Disney, a me altri non ne vengono in mente. Un uomo di una curiosità infinita, dedita al suo “Triste quel discepolo che non supera il maestro” o “Ciò che so è molto ma ciò che non so è troppo”, che non ebbe una formazione canonica e questo forse lo ha aiutato a non avere limiti visto che “la sapienza è figliuola dell’esperienza”.
“Per capire basta vedere bene” questo film. Solo su una cosa non sono d’accordo totalmente con lui: “il genio umano non troverà mai niente di più bello della natura” forse, ma Vitruviano, DamaConLErmellino UltimaCena e Gioconda ci vanno molto vicine.


IL SINDACO DEL RIONE SANITA‘: Il genio di Eduardo + la regia di Martone + un cast strepitoso (benché di attori forse poco noti al grande pubblico) = capolavoro assoluto. 24 ore con don Antonio Barracano, autonominatosi conciliatore delle vertenze in uno dei rioni storici di Napoli. Forse quando l’aveva scritta De Filippo figure del genere c’erano sul serio. Oggi sembrano quasi surreali ma la regia riesce a renderle tremendamente attuale ancora