Ringraziamo Francesco Crsici 1981 per averci voluto rilasciare una dichiarazione dopo aver letto il nostro articolo riguardante le elezioni provinciali.

FRANCESCO CRISCI

 

Ricordiamo brevemente l’accaduto: Francesco Crisci, neo consigliere comunale di Arienzo, all’opposizione, non ha potuto votare, in quanto pare che la sua surroga non sia stata opportunamente dichiarata.

Effettivamente la cosa è alquanto grave in quanto se davvero vi è stata un’omissione nel comunicare degli atti questo ha impedito ad un cittadino italiano di esprimere un proprio diritto, se poi ci mettiamo che quel particolare cittadino è anche rappresentante del popolo in un consiglio comunale la cosa presenta delle aggravanti.

Questa la dichiarazione che ci ha gentilmente rilasciato Francesco Crisci 1981:

Non ho voluto commentare l’accaduto non perché una votazione provinciale no fosse importante, ma semplicemente perché avrei fatto altro che ridicolizzare ancora di più una situazione comunale già grave. Premettendo che altri non si sarebbero comportati come me ani avrebbero sicuramente amplificato la cosa strumentalizzandola politicamente. 

Lo ringraziamo.

Ci mettiamo a disposizione degli organi politici e burocratici del comune di Arienzo nel caso ci volessero spiegare le motivazioni che hanno portato all’esclusione del diritto di voto del consigliere comunale.

Però dobbiamo dire a Francesco Crisci 1981 che se davvero si sia sentito leso e se davvero è stato commesso un errore, voluto o meno non ha importanza, di adire tutte le possibile vie per un risarcimento o qualcosa del genere, non è possibile che un diritto al voto venga impedito.


 

Annunci