Consiglio Comunale ieri tenutosi in Santa Maria a Vico insolitamente corto, manco un’ora.

Ci soffermiamo sui punti salienti chiaramente.

Già nelle comunicazioni del sindaco Andrea Pirozzi si è parlato subito di Cava in particolar modo quella Balletta, il sindaco ha comunicato che il comune ha ritenuto di ricorrere in quanto l’autorizzazione a rendere esecutivo questo sito possa avvenire dopo una serie di studi e non prima. Onestamente ci è sembrato oscuro questo passaggio.

Riqualificazione nazionale, sono partite le procedure, e vi sono 8 progetti e la commissione in tempi rapidi dovrà sceglierne uno che sarà presentato alla cittadinanza.

Stesso discorso in pratica per il Plesso Leopardi secondo nel giro di un paio di mesi si potrà cominciare a riqualificare il plesso.

Si è poi passati a snocciolare i vari punti dell’ordine del giorno come la modifica al piano triennale passato in votazione senza discussione con voti favorevoli della maggioranza. Così come la variazione di bilancio. 

Tutti i punti presentati dal delegato al bilancio Michele Nuzzo. Cosi’ come il:

Bilancio consolidato, qui vi è stata una discussione in quanto Bernardo è intervenuto sollevando più che altro un problema di forma. Il consiglio comunque approva.

I debiti fuori bilancio, illustrati dall’assessore Marcantonio Ferrara, anche questi passeranno alquanto velocemente.

Convenzione Stadio, qui c’è stata invece una discussione molto più ampia. Carmine De Lucia ’73 ha chiesto i contenziosi con chi gestiva il campo a che punto stanno. Bernardo ha invece lamentato il fatto che il comune sostiene di non avere risorse per gestire direttamente il campo, ma visto che la convenzione scade il 30 Settembre, dal giorno dopo in poi chi è che paga luce, acqua e gasa. Sgambato pure lamenta il fatto che il piccolo gioiello che si è consegnato, ora ritorna in cattive condizioni.

La risposta viene data da Pasquale Crisci che ha fatto notare come comunque sono passati degli anni ed è inevitabile l’usura, e il comune non ha il numero di dipendenti né di risorse per gestire la struttura.

Comunque pubblichiamo il video quindi potete vedere direttamente questa discussione che secondo noi si è prolungata pure troppo.

Molto più interessante chiaramente il caso cava Moccia. Si è tratto di un voto, di un atto di indirizzo, Anna Cioffi nell’illustrare e spiegare un po’ l’excursus degli ultimi tempi ha chiesto un voto all’unanimità.

Dobbiamo dire che abbiamo apprezzato le parole del Sindaco Andrea Pirozzi che oltre ai percorso giuridico-amministrativi che si stanno intraprendendo ha ribadito anche la via politica e capire qual è la vera intenzione della Regione Campania.

Anche il presidente del consiglio comunale Iaderesta è intervenuto, ritenendosi preoccupato per le implicazioni sulla salute.

Il consiglio approva all’unanimità.

 

 

 

 

Annunci