Continuano gli strascichi post consiglio arienzano. Stavolta è Francesco Crisci (1981) a voler mettere i puntini sulle i. Lo ringraziamo per aver voluto scegliere questo blog per la sua risposta.

france cirsici 81.jpg

 

Questa la risposta di Francesco Crisci (1981) rivolta in particolar modo a Giuseppe Guida:

Mi corre l’obbligo personale e politico di dover fare chiarezza su ciò che sta accadendo da tempo alla politica arienzana, mettendo un focus su alcune situazioni e comportamenti a mio avviso incresciosi e di basso profilo.

Il giorno 26 del corrente mese, per le ore 19.00 è stato convocato il Consiglio Comunale.

 Io, Domenico Cangiano e Teresa Medici, con la puntualità che richiede la convocazione, eravamo in Comune alle ore 18.55, attendendo che giungesse l’orario prestabilito per il Consiglio.

Fino alle ore 19.45 circa, i consiglieri di maggioranza, non raggiungendo il numero minimo per poter svolgere il consiglio senza almeno un consigliere di minoranza, vista l’assenza dei consiglieri Vincenzo Crisci, Francesco Crisci e Zimbardi Nicola, non si sono recati nell’aula consiliare pur avendo visto me e gli altri consiglieri di minoranza puntuali e presenti.

Caso vuole che alle 19.45, compare il consigliere di minoranza Guida Giuseppe, e solo in quel momento compare magicamente anche la maggioranza presente.

Premesso che la politica è come una partita a scacchi, in cui ognuno compie le mosse che ritiene più opportuno e pertanto nulla quaestio sull’atteggiamento della maggioranza presente, mi vorrei rivolgere al consigliere Giuseppe Guida, puntualizzando alcuni passaggi del suo articolo precedente citandone alcune parti per una maggiore comprensione:

 

1) “…era in programma, dopo diverse assenze, di andare, per me significa che come da programma il consigliere Guida non è stato presente a tantissimi Consigli Comunali, evitando di dover opporsi a gran parte delle scelte amministrative mosse dalla maggioranza, venendo meno al suo ruolo di consigliere comunale di minoranza

2) I colleghi della presunta opposizione………probabilmente colui che oggi muove i loro fili come marionette gli ha detto di non avere rapporti con me e ne sono felice, credo che la parola “presunta” possa essere tranquillamente citata per il consigliere Guida visto che manca da tempo ai Consigli Comunali, e poi basta con la storiella dei fili e delle marionette, anche perché tale considerazione si adatta proprio al suo comportamento che lo ha fatto magicamente apparire dopo le tante assenze e nel momento in cui ha contribuito come opposizione a sorreggere la maggioranza
3) prevedendo tutto ciò prima di aprire i punti all’ordine del giorno, ho fatto una dichiarazione dove evidenziavo e facevo notare il perché della mia presenza. Il senso civico ci impone di partecipare e discutere in consiglio ribadendo la mia opposizione a questa amministrazione, è una bella frase di rito, peccato che nella maggior parte delle occasioni non ne ha tenuto conto rimanendo lontano a guardare visto che in quelle occasioni la sua presenza era indifferente.

4) Sulle opere pubbliche il sottoscritto ha votato favorevolmente come giusto che sia, mentre sul bilancio ho votato naturalmente contro”, tale considerazione è indifferente e priva di qualsiasi logica politica atteso che contribuendo a supportare la maggioranza con la presenza, il suo voto, qualunque esso sia stato, risultava inutile, contribuendo solo a far approvare un bilancio la cui gestione non poteva ritenersi totalmente condivisibile essendo stato complessivamente gestito unilateralmente dalla maggioranza.
5) mi meraviglio invece del consigliere neo entrato che ha fatto ferro e fuochi per entrare e perde la prima occasione per fare valere le sue ragioni in consiglio, vorrei ricordare al consigliere Guida che far valere le proprie ragioni significa essere presente e discutere la maggior parte delle volte, ma anche non essere presente nei casi in cui è meglio tacere.

Sicuro di aver creato un momento di riflessione sull’attuale situazione politica Arienzana, in cui la maggioranza per poter governare necessita del supporto di un componente della minoranza accondiscendente, rinnovo certamente il mio impegno per una partecipazione attiva allo sviluppo economico e sociale della nostra comunità.


nerolo
Annunci