matrimonio giovannella stendardo

Ne abbiamo parlato qualche giorno fa, che la Regione Campania ha operato una scelta secondo noi davvero discutibile nella redistribuzione, per non dire decapitazione proprio, delle risorse assegnate alla cultura.

Un provvedimento preso in pratica la sera per la mattina che secondo noi rischia di mettere in crisi alcune amministrazioni, che hanno problemi di bilancio, in quanto gli eventi si sono tenuti e bisogna onorare le spese fatte.

Ci eravamo chiesti se anche l’ambizioso progetto culturale denominato Santa Maria a Vico tra cultura storia e folklore, così come Cervinolio siano state toccate da tale assurdo e sciagurato provvedimento regionale.

Il delegato alla cultura il consigliere comunale, nonché anche capogruppo di Città Domani, Michele Nuzzo, ci ha gentilmente contattati e ci ha detto che fortunatamente il progetto di cui sopra non risentirà di alcun tipo di decurtazione. Infatti il Poc Campania si divide in alcune “azioni” così denominate e l’azione 4 comprendeva in particolar modo progetti di Comuni in parternariato composti da minimo tre Comuni. 

Quindi nel caso di Valle di Suessola gli eventi locali organizzati da Arienzo, San Felice a Cancello e Santa Maria a Vico sono rientrati nell’unico progetto che porta il nome di Giovanella Stendardo in pratica in quanto Arienzo è comune capofila. Quindi come detto nell’articolo precedente non è stato toccato il finanziamento e quindi tutt’appost.

Meno male e questo ci aiuta a dire quanto sia importante che i comuni suessolani operino insieme e sembra che questa sia la strada che i sindaci ultimamente stanno prendendo e speriamo si vada al di là di una semplice intenzione.

Non siamo stati risposti da Cervino, attendiamo, ma se non sbagliamo l’evento Cervinolio rientrava nell’azione 3 presentata da comuni in forma singola, ci chiediamo ancora una volta se vi è stata una decurtazione in merito, di quanto e come intendono affrontare la cosa?

Ah cari amministratori di Cervino voi non ci conoscete ancora che siete nuovi, ma se non ci rispondete vi rompiamo le scatole come mai vi sarà successo nella vostra vita.

Non esiste che il delegato di Santa Maria ci risponda, e lo ringraziamo ancora per la cortesia e gentilezza, e voi no.


 

Annunci