Cervino_1204384219A Cervino si è tenuto ieri il consiglio comunale, il primo di Piscitelli da sindaco.

Sicuramente è il primo consiglio comunale quindi tanta emozione per tutti e per il neo sindaco in particolare che ha indossato la fascia e prestato giuramento.

Dopo aver letto un po’ di giornali on line facciamo alcune considerazioni che riguardano la figura del presidente del consiglio comunale.

Figura questa contestata dall’opposizione e da Giovanni De Lucia in particolar modo ed è ovvio che fosse così. Durante l’amministrazione De Lucia il sindaco stesso fungeva da presidente, secondo noi un errore, anche perché, diciamocelo, non proprio figura imparziale. Però era quindi inevitabile che De Lucia sollevasse la questione più per giustificare l’assenza di tale figura nella sua amministrazione che non per criticare la figura in sé e l’ha posta in termini economici. La risposta c’è stata, con la stucchevole chiosa che la campagna elettorale è finita. Ora non è che tutto quello che dice l’opposizione è fatta con livore, era una normale contestazione e ci sta tutta. Ma facciamo che la campagna elettorale è finita per tutti?

Poi è vero comunque come pare detto da De Lucia che il nuovo presidente Martuccio Serino è presidente del consiglio comunale in quanto non rientrante in giunta e non c’è assolutamente nulla di male a dirlo, i posti quelli so.

A guardar le foto poi due cose le vogliamo dire direttamente al presidente del consiglio comunale:

La prima: il presidente è figura di garanzia e rappresenta tutti i consiglieri comunali di maggioranza e opposizione, quindi per tali motivi siede al centro dell’assemblea e ne dirige in questo modo i lavori. Può sembrare una sciocchezza, ma non lo è, in politica la forma è sostanza, il sedersi al fianco del sindaco è indice di subalternità che non deve esistere.

La seconda: una giacca. Cioè è da settimane che si sa che Serino sarebbe stato il nuovo presidente, tra le altre cose come detto figura nuova in Cervino, era pure il primo consiglio comunale … ma na giacca ce la vogliamo mettere!?

Detto questo poi un piccolo problema politico lo abbiamo nella maggioranza, nulla di che sia chiaro, l’elezione di Serino non sono state unanimi, pare che vi siano stati per lui otto voti favorevoli e quattro contrari, ma anche un solo astenuto. Ecco, chi è stato?

Non lo sapremo certamente.


 

 

Annunci