piscitelli-gennaro-con-fascia.jpg

Scriviamo questo articolo in quanto la notizia di una giunta in pratica già in essere in Cervino, è certamente argomento per noi interessante. E’ stata pubblicata questa ipotesi di giunta con nomi e tanto di deleghe da un giornale on line di cui in genere diffidiamo, ma essendo stato ripreso dalla pagina Fb di Forza Cervino lo prendiamo per buono.

Avevamo detto che eravamo più curiosi di sapere quali deleghe a chi venivano assegnate piuttosto che conoscere i futuri assessori.

Se i rumors verranno ufficialmente confermati, all’albo pretorio non ci sta nulla nel momento in cui scriviamo, ci pare si sia presa una giusta direzione.

Luigi di Nuzzo quindi sarà vicesindaco con delega allo sport, cultura e grandi eventi. Noi speriamo che l’esperienza di Cervinolio possa continuare che è davvero riuscita.

Filippo Caturano che fu un fortissimo oppositore della Giunta De Lucia riceve la delega tra le altre ai lavori pubblici e cimitero, edilizia scolastica.

Pasqualina Vigliotti la delicata delega al bilancio e poi politiche sociali, pubblica istruzione, decoro urbano, viabilità e pubblica illuminazione. Non vogliamo sottostimare le capacità della Vigliotti, ma se così fosse sarebbe un po’ troppo. Mettere assieme il bilancio con le politiche sociali ad esempio e poi anche la viabilità significa in pratica dormirci in municipio. Proprio il bilancio è stata una delle voci sempre molto dibattuta nei consigli comunali. Comunque vedremo se questi rumors saranno confermati.

Emanuela Daddio alle pari opportunità e politiche giovanili e ci sta tutto.

Ci pare manchi un’altra delicatissima delega come quella all’ambiente.

Diciamo che sono deleghe vere e siamo già in una fase di rottura rispetto all’amministrazione scorsa. L’ex sindaco De Lucia fungeva anche da presidente del consiglio comunale. Anche in questo caso sembra previsto un cambio di rotta e si parla di Martuccio Serino.

E’ comunque lo stesso un passaggio delicato. In quanto se la maggioranza presenta solo un nome, allora è imposto e quindi non vi può essere un dialogo con l’opposizione che però vista la natura del ruolo dovrebbe esserci. Potrebbero essere proposti due nomi e la maggioranza puntare su uno, ma il rischio è qualcosa vada storto e quindi cominciare malissimo quest’avventura.

Ci fa ancora piacere costatare come non dovrebbero essere assegnate deleghe ai consiglieri di maggioranza.

Ripetiamo sono ancora dei rumors, ma vista la condivisione di Forza Cervino la pagina fb sono molto vicine alla realtà.


 

 

 

Annunci