elezionieuropee2019_450_300.jpg

Approfondiamo l’andamento del voto europeo in Valle di Suessola. L’affluenza è stata altalenante dovuto anche al fatto che sono state le comunali a trainare il voto europeo.

Questi i dati comune per comune:

Arienzo 6/6: M5s 30,67%; Lega 27,86%; Forza Italia 21,86%; Partito Democratico 10,01%; Fratelli d’Italia 5,00%

Cervino 4/4: M5s 34,62%; Forza Italia 20,90%; Lega 16,47%; Fratelli d’Italia 11,44%; Partito Democratico 9,80%.

San Felice a Cancello 20/20: M5s 36,62%; Forza Italia 20,89%; Lega 18,34%; Partito Democratico 9,80%; Fratelli d’Italia 8,88%

Santa Maria a Vico 12/12: M5s 33,41%; Lega 20,46%; Forza Italia 17,76%; Partito Democratico 11,1%; Fratelli d’Italia 8,5%

Quindi ricapitolando per Valle di Suessola 42/42: M5s 34,9%; Forza Italia 20,2%; Lega 19,6%; Partito Democratico 11,08%; Fratelli d’Italia 8,15%.

Quindi il Movimento 5 Stelle rimane il primo partito con una percentuale molto ampia di consensi ma non è una novità, con il nostro sondaggio, un mese fa oramai, avevamo certificato un 32%. Però è pur vero che rispetto a un anno fa il movimento cede la bellezza di un venti punti che guarda caso vanno in pratica a finire alla Lega che aumenta sensibilmente i suoi voti, passando da timidi 4 o 3% ai risultati attuali. Anche in VdS si ripete l’andamento nazionale.

Forza Italia invece ha tenuto bene in pratica non ha né perso né guadagnato. Certo ha aiutato il fatto che molti candidati erano fortemente sostenuti dai politici locali come Magliocca o Patriciello. Ma la domanda è: dove andranno in futuro i voti di Forza Italia? Un partito oramai finito senza un cambio di leadership.

Il Partito Democratico conferma seppur timidamente un trend positivo, alle scorse politiche raggiungeva la doppia cifra solo ad Arienzo, oggi ci va vicino a Cervino e San Felice e ben al di sopra a Santa Maria a Vico. Pensare però che in pratica esiste una sola sede ad Arienzo, mentre in tutti gli altri comuni la litigiosità dei singoli non aiuta certo a fare crescere un partito che rimarrà in balia degli eventi locali ancora a lungo senza poterli determinare.

A conferma del discorso appena fatto è Fratelli d’Italia che in pratica ha raddoppiato il proprio consenso se non triplicato. In questi ultimi anni il lavoro a livello locale si è visto e sta dando i suoi frutti e tra un anno vi saranno altre importanti elezioni e questo è un partito che se non si perde per strada facendo certi errori, tipo a San Felice, potrebbe ancora aumentare il suo consenso.

Per quanto riguarda le preferenze europee segnaliamo:

Roberti del pd in pratica sostenuto dal pd arienzano ha ottenuto a livello nazionale 149 mila preferenze, il pd di Arienzo come ciò che rimane di quello di San Felice sosteneva anche Pina Picierno 79 mila preferenze. Caputo sostenuto da una parte del Pd santamariano e da alcuni consiglieri comunali di maggioranza ha fatto segnare un 73 mila preferenze.

Per Forza Italia Patriciello sostenuto da Pirozzi e buona parte di giunta e consiglieri 85 mila preferenze. Magliocca sostenuto da Giuseppe Guida e Giuseppe Vinciguerra riceve 21 mila preferenze.

Per la Lega,  Grant sostenuto da Alfonso Piscitelli ha ottenuto 36 mila voti, ma sostenuto anche dall’ex vice di Arienzo Vincenzo Crisci e alcuni componenti dell’UGA.

Per Fratelli d’Italia abbiamo Caio Mussolini che è stato anche a Santa Maria a Vico per la campagna elettorale ha ottenuto 21 mila voti. Mentre Maria Letizia 4 mila voti.

Ci si vede tra un ora per la terza e ultima parte dedicata alle elezioni comunali.


 

Annunci