ITALIA M5S: L’ONESTA’ ANDRA’ DI MODA… MA NON SUBITO SUBITO.


https://pungiglioneblog.com/2019/03/01/sondaggio-vds-ad-un-anno-dalle-elezioni-oggi-chi-voteresti-alle-politiche/


TUTTI-O-QUASI-GLI-INDAGATI-DEL-M5S.png

Oggi parliamo non delle italiche miserie, ma di un partito il Movimento 5 Stelle, in particolare, che ci ha sfracassato i coglioni in questo decennio con il suo O-NE-STA’ O-NE-STA’ O-NE-STA’, da ritenere questa qualità umana non il presupposto per un’azione politica, ma bensì il fine ultimo. Tanto da arrivare a sostenere che non serve gente preparata per far politica, c’è internet per quello o l’Università della Vita, ma che sia onesta.

Tralasciando la stupidità di tale affermazione, cui non credono manco loro, altrimenti non si spiega l’abbandono al principio fondativo dei due mandati, ci soffermiamo sul fatto che poi così onesti questi tizi pentastellati manco lo sono poi tanto.

Non stiamo qui a parlare del solito Grillo omicida, evasore e diffamatore (tutte sentenze definitive), ma ci soffermiamo su alcuni casi eclatanti.

Sia chiaro che trattasi di indagati e per noi essere tale non significa assolutamente nulla, non gli diamo alcun connotato particolare, ma per i grillini essere indagato significa essere colpevole e quindi giudichiamo per una volta secondo il loro stupido metro di giudizio.

E così facendo ti ritrovi con la sindaca Appendino indagata per omicidio e disastro colposo. Cioè omicidio colposo, non sappiamo se ci rendiamo conto, e sta ancora azzeccata con il sedere sulla poltrona.

La sindaca di Torino è in buona compagnia visto che pure Nogarin di Livorno è accusato per omicidio colposo plurimo e abuso d’ufficio, quest’ultima accusa al confronto è na marachella.

Virginia Raggi la sindaca di Roma sembra una Santa, solo indagini per abuso d’ufficio e falso ideologico, le stesse accuse del suo collega di Bagheria.

Poi c’è il sindaco di Civitavecchia indagato per una cosuccia come la tentata estorsione.

Nell’ottobre del 2017 ben il 35% dei sindaci “onesti” dei 5 stelle sopra i 15mila abitanti risultava indagato per qualcosa.

Ma parliamo dei parlamentari “onesti” a 5 stelle.

Oltre a leader Di Maio, che andrebbe sbattuto in carcere per omicidio della lingua italiana e stupro continuato del congiuntivo, è pure indagato per diffamazione.

Giarruso, il tipo delle manette indicate a mo di sfottò come se si trovasse nei peggiori bar di Caracas e non in una solenne casa della democrazia, pure fu indagato per diffamazione.

La più recente Giulia Sarti presidente della commissione giustizia, mica pizza e fichi, ha messo nei guai una persona innocente inventandosi un furto che ovviamente non è mai avvenuto.

Mara Lapia, forse l’abbiamo dimenticata, ma è quella che è divenuta famosa tempo addietro per aver simulato di aver ricevuto un aggressione nel parcheggio di un supermercato, mai avvenuta ovviamente.

Ma passando ai più famosi, parliamo della sempre sobria e serena Paola Taverna e la casa popolare cui non aveva diritto ad avere che ha occupato fino al 2012, poi c’è rimasta la madre fino a poco tempo fa, travolta dalle polemiche. Sempre la Taverna, ma non solo lei un po’ tutti in verità, pare spendano in spese telefoniche e carburante quanto un piccolo stato, tutto lecito, ma onestà chiama, o dovrebbe, sobrietà.

Le firme false dei deputati Nuti, De Vita ecc. ce le siamo scordate?

Ci fermiamo, non perché abbiamo esaurito la lista, figuriamoci, ma perché non ne possiamo più.

BUONA CATASTROFE


 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...