ARIENZO TOPONOMASTICA: REVOCATA LA DELIBERE. ECCO I NUOVI NOMI.

fusione-fra-comuni-si-corre-ai-ripari-strade-diverse-ma-con-lo-stesso-nom_98d910b6-9b72-11e4-a3d0-ffeefe857c62_900_512_new_rect_medium.jpg

Toponomastica di Arienzo che a quanto pare sta dando più di un inaspettato grattacapo all’amministrazione comunale.

Ci era parso di capire che quando fu approvata la toponomastica nel 2018 si aveva circa un mese di tempo, andiamo a memoria era Luglio(?) per presentare le proprie deduzioni e contestazioni in merito. A sette mesi di distanza si arriva alla revoca della delibera n°62 del 19/06/2018 e sostituita con una nuova delibera e con nuove intitolazioni ed eliminazioni di nominativi, almeno così ci è parso di capire, recependo in gran parte le istanze del comitato della Frazione Crisci.

Ad esempio, in zona 1 (Costa) troviamo ora via Cavone, che sebbene viene indicato come toponimo antichissimo, non c’era nella prima formulazione, così come altri toponimi antichissimi evidentemente stavolta si è voluto fare attenzione alla tradizione. Quindi ben venga questa modifica. Non Troviamo ora Via Carmine Crocco e ci pare un bene, in parte il sindaco ci ha ascoltato (probabilmente no, ma noi avevamo chiesto di eliminare questo toponimo). Spunta una Piazza Armonia, onestamente ma che nome è!? Scompaiono in una botta sola la via dedicata a Totò, De Sica e Rossellini, al loro posto abbiamo invece via Mons. Capasso, via Faucieri e Largo Santellieri; Mons. Capasso non ha bisogno di presentazioni e gli altri due sono antichi toponimi utilizzati fin dai secoli passati. Quindi fino a qui condividiamo, magari per i personaggi “eliminati” si poteva intitolare quella Piazza dallo stupido nome.

Rimane Viale Giorgio Almirante con buona pace del Partito Democratico che aveva presentato una mozione in merito. Ci salutano Botticelli, Nino Taranto e altri per far posto ad elementi locali.

Giusto una parentesi su Almirante prima di continuare. Ci pare una decisione che non è uno scandalo secondo noi, ci sono tanti comuni e città con strade dedicategli, anzi, ce ne fossero di Almirante in questa destra di oggi e avremmo meno squallore alla Salvini e incapaci alla Meloni. Però il PD locale si era speso non poco e non è certo una bella cosa bloccare una proposta dell’alleato di “governo” con tanto di firme di cittadini raccolti.

E’ curioso però come il Gucciniano sindaco di Arienzo -Davide Guida– non abbia colto questa palla al balzo per far rimuovere questo toponimo. Una sorta di cambiale elettorale pagata?

La zona 2 rimane invariata.

La zona 3 invece presenta la bella novità dell’ex sindaco Giovanni Balletta, anche scrittore e poeta, un intellettuale del novecento, oggi che i cretini fanno i ministri, ci pare un bel gesto questo suo ricordo. Rimane purtroppo la piazza dedicata allo psicopatico assassino e criminale Ninco Nanco, ma -onestamente- avendo il Sindaco già rinunciato a un suo idolo non si poteva chiedere di più.

Abbiamo impressione che le polemiche continueranno, o forse no, comunque staremo a vedere.

La nuova delibera:

DELIB._G.C._N._14_(1)


 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...