Se-rifiuti-la-transazione-paghi-le-spese-della-causa-anche-se-vinci-il-giudizio

Segnaliamo questi due provvedimenti della giunta comunale di Santa Maria a Vico che onestamente non capiamo.

Il primo riguarda una transazione tra il comune di Santa Maria e l’associazione onlus Terranuova con sede in Aversa. In pratica, ci sfugge però il motivo, il Tribunale di Santa Maria Capua Vetere emetteva un decreto ingiuntivo che intimava il comune a pagare 35.348,00€. Si arriva quindi a una transazione per evitare il processo e quindi l’aggravarsi della cosa e il comune si impegna a pagare in un’unica soluzione 31.348,00€.

Non basta, gli atti sono due.

Vi è pure un altro decreto ingiuntivo emesso sempre dallo stesso tribunale che intima al comune di Santa Maria di pagare in favore alla Fondazione Ferraro Onlus con sede a Maddaloni la somma di 226.243,01€. Stavolta ne sappiamo qualcosa in più, si tratta di mancati pagamenti (ben 6 fatture!) tra il 2014 e il 2016. La transazione bonaria veniva proposta dal legale della Fondazione in 180.000€.

Quindi nel giro di qualche giorno il comune di Santa Maria a Vico ha pagato le bellezza di oltre 200.000€ 

Meglio così, sarebbe potuto andar peggio dopo una sentenza in tribunale.

Il punto però è un altro. Per quale motivo non si è pagato il dovuto?

Questa amministrazione si è sempre dichiarata diretta continuatrice della precedente seppur abbia disconosciuto il suo “allenatore” precedente definito pessimo dal vice. Quindi questi debiti (?) sono direttamente riconducibili anche all’amministrazione Pirozzi. 

Siamo a disposizione chiaramente dell’amministrazione se volesse chiarire le vicende. Dal canto nostro siamo alquanto sconcertati.

Anche perché si dice in un passaggio dei due atti che non è previsto per le transazioni attuate dalla giunta comunale il parere dei revisori. Ed è vero. Ma ci pare ovvio per transazione di piccole entità. Ma una di queste è di 180 mila euro circa! Tra l’altro non ci pare di trovare scritto da dove si pigliano sti soldi, se questa transazione dovesse incidere sul bilancio pluriennale questo passaggio deve necessariamente essere fatto in consiglio comunale.

Lo ripetiamo, se qualcuno volesse risponderci, noi siamo a pronti a pubblicare qualsiasi campana.