SMAV: ACQUA DEL SERINO PER DISSETARE I CITTADINI?

PIROZZI

Santa Maria a Vico avrà presto l’acqua del Serino. A dare l’annuncio è il sindaco Andrea Pirozzi, che questa mattina ha partecipato personalmente alla riunione della conferenza di servizi con il Consorzio Idrico ‘Terra di Lavoro’, gestore del servizio idrico nel comune, e la società Abc. Riunione tecnica per concretizzare l’allaccio alla rete Abc (acqua del Serino) ed alimentare l’intera comunità con una portata di 75 litri/secondo (necessaria per fornire il servizio senza problematica), alla pressione richiesta di oltre 20 bar.

Alla riunione hanno partecipato, oltre al sindaco Andrea Pirozzi, l’assessore con delega alla rete idrica Pasquale Crisci, l’assessore Giuseppe Nuzzo, i responsabili dei settori Manutenzione Valentino Ferrara ed Ambiente Roberto Cuzzilla (per il comune), il componente del Cda Vitaliano Ferrara, il dirigente Area reti ed impianti Gennaro Vescuso e Domenico Stellato (per il Consorzio Idrico ‘Terra di Lavoro’), Giuseppe ValentinoPasquale De Lucia ed Antonio Mastrobernardino (per l’Abc)

«Stiamo portando a conclusione un iter che da tempo seguivamo: già a gennaio di quest’anno – commenta il sindaco Pirozzi – avevamo chiesto al Consorzio Idrico ‘Terra di Lavoro’ la disponibilità ad interfacciarsi con Abc, con cui abbiamo intrapreso i primi rapporti già nel 2017. Alla sua conclusione l’acqua del Serino rifornirà tutte le famiglie del territorio. L’allaccio avverrà sulla condotta che attraversa via Sant’Apollonia, nelle vicinanze della cappellina: l’Abc si è impegnata a realizzare l’allaccio all’ex pozzo lì situato, dove oggi arriva la condotta del Consorzio Idrico ‘Terra di Lavoro’. Acquisita la fattibilità del progetto, la Conferenza dei servizi è stata ora aggiornata in attesa dei preventivi di spesa per realizzare queste opere. L’obiettivo di questa amministrazione di andare a potenziare le risorse idriche con la fornitura di acqua del Serino ormai è in dirittura d’arrivo. Ci tengo a precisare che non ci saranno spese aggiuntive per i cittadini, che pagheranno la stessa tariffa oggi in vigore. In più, a lavori completati, avremo un impianto pozzi che rimarrà di proprietà comunale, da utilizzare in caso di emergenza. Sembrava un obiettivo insperato ma oggi, con la disponibilità e le autorizzazioni ottenute dai due enti, possiamo ritenerci orgogliosi di aver avviato a risoluzione una grave problematica che tocca l’intera comunità. Certamente c’è ancora da lavorare qualche mese per poter portare a termine le attività di competenza tecnica ma l’attenzione non verrà meno».


 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...