Consiglio comunale ieri a Santa Maria a Vico all’insegna dell’unità tra maggioranza e opposizione. 

Un consiglio che aveva solo due punti -oltre l’approvazione verbali precedenti e comunicazioni del sindaco- che ha visto un voto all’unanimità.

Andiamo con ordine e partiamo da un importante comunicazione del sindaco e cioè la firma sull’ordinanza che chiude la via Nazionale ai mezzi pesanti. Era già stato annunciato a Dicembre questo provvedimento e quindi oggi si arriva a definirlo. Non è ancora operativa al 100% ci pare di capire che vi sono ancora delle situazioni tecniche da verificare, come ad esempio l’apposizione di cartelli stradali per indicare un percorso alternativo. Inoltre, non sembra sia questa ordinanza ben digerita dagli stessi autotrasportatori, infatti il Sindaco stesso ha parlato di malumori della categoria.

Si è parlato poi di Puc sulla questione parcheggi, ma non ci dilunghiamo si può seguire questa parte sul canale Youtube del comune. Comunque l’opposizione ha approvato e il tutto è passato all’unanimità.

Il secondo punto ha visto il trattamento della Cava Balletta e in pratica il consiglio comunale ha dato indirizzo all’unanimità -ancora- al Sindaco di opporsi al piano della regione Campania sul “risanamento” della Cava. Infatti sembra che la si voglia riempire con del materiale che sebbene inerte però proviene da scarti edili o da depuratori.

Inoltre proprio ieri in consiglio è arrivata la notizia dell’impianto per il trattamento dei rifiuti da farsi in via Tavernole a San Felice a Cancello e che la sempre pessima triade commissariale che a danno aggiunge danno, stapperemo lo champagne quando finalmente andranno via, ha approvato, senza aver alcun mandato politico per decidere una cosa così importante.

Su questo punto, ma non solo, secondo noi è stato molto lucido e invitiamo a riascoltarlo con attenzione l’intervento dell’assessore all’urbanistica Giuseppe Nuzzo in quanto ha giustamente fatto presente un elemento importante è cioè che la Valle di Suessola oramai è fortemente urbanizzata e sia l’intervento della Regione su Cava Balletta e poi ancora su via Tavernole porterebbe un aumento dell’arrivo di mezzi pesanti che non si sposa più ormai con l’alta urbanizzazione dell’area. Inoltre proprio gli interventi del Sindaco e del consiglio comunale rivolto alla diminuzione dei mezzi pesanti e quindi all’inquinamento ambientale e acustico sarebbero sviliti da questo intervento della Regione.

Insomma lo ribadiamo ancora: un intervento semplice ma chiaro e lineare.

Ringraziamo il presidente del consiglio comunale Iadaresta che ci ha dato il risultato numerico delle votazioni, sebbene ieri è stato una unione di intenti tra maggioranza e opposizione, ma lo ringraziamo e speriamo che continui così.


 

Annunci