ITALIA: IMBECILLOCRAZIA

MANCANO 144 ORE AL PUNGIGLIONE D’ORO 2018


conte_braghe_calate.jpg

Siamo a meno di due settimane alla fine dell’anno e ancora non abbiamo una legge finanziaria. Non stiamo qui a dire quanto tutto questo sia assolutamente ridicolo e pericoloso.

Intanto i nostri cosiddetti sovranisti si sono ritirati con le braghe calate. Tutto un casino per sforare il rapporto deficit/pil al 2,4% per poi battere in rovinosa ritirata al 2,04% in un paio di mesi. La cosa che fa sorridere è la scelta di questo numero che qualche maligno, tra cui noi, pensa sia un modo per convincere gli imbecilli che non è cambiato nulla, giocando sul suono dei due numeri. Suono che sarà pure simile, ma la sostanza sono miliardi di differenza e per fare i galli sopra la monnezza il nostro fantastico trio ha bruciato miliardi su miliardi di euro.

Immaginiamo comunque la riunione europea che magari ci concedeva un 2,6% e Conte invece che chiedeva di abbassarlo al 2,4% altrimenti nel primo caso la gente magari se ne accorge.

Questo dal punto di vista finanziario.

Mettiamoci poi che questo è il Parlamento che sta lavorando meno nella storia repubblicana, non si arriva ai 60 giorni di lavoro, intanto lo stipendio rimane uguale e non ci pare vi sia una legge presentata dai grillini per abbattere questo costo.

Ma infondo il Parlamento a cosa serve? Tutt’al più è buono per farsi una sana scopata. Non a caso i deputati sono andati a festeggiare i sei mesi di legislatura in discoteca, parlamentari grillini ovviamente, così come degli scolaretti qualunque, ci aspettiamo tra cinque anni una qualche rivoluzione festosa tipo Mak Π 100 alla fine della legislatura.

Non si capisce cosa avessero da festeggiare visto che si era in pieno attentato di Strasburgo e il m5s sta perdendo consensi a tutta forza. Tanto che la ditta che controlla il Movimento 5 stelle, la Casaleggio associati, sta correndo ai ripari facendo ritornare Di Battista dalle vacanze e togliendo Grillo dalla naftalina.

Purtroppo però non sono edificanti le ultime notizie che riguardano la Di Battista family, pare che la ditta di famiglia -di cui il nostro eroe è socio- non paghi i lavoratori, sembra un qualcosa di già sentito, ma che hanno i grillini contro i lavoratori? Inoltre vi sono debiti non pagati nei confronti dello Stato. E il Di Battista padre, il fascista liberale, si permetteva pure in tempi recenti di minacciare il presidente della repubblica!

Questo dal punto di vista politico.

Mettiamoci pure il fatto che un signore per aver esposto un cartello con la scritta: Ama il prossimo tuo viene circondato da poliziotti e costretto ad andare in questura. Si era ad una manifestazione leghista nel giorno dell’Immacolata. Teniamo presente poi che il messaggio di cui sopra fa parte, o dovrebbe, delle radici cristiane ben più del presepio che i leghisiti e Salvini in particolar modo vuole difendere, non si capisce come a sto punto. Ama il prossimo tuo, un messaggio di oltre 2000 anni che ancora fa sentire la sua carica innovativa, ancora pone imbarazzi, ancora è spartiacque tra chi è cristiano a chiacchiere e chi lo è nei fatti, un messaggio pericoloso per chi lo pronuncia, un incubo per chi lo ascolta. Curioso che chi giura sul Vangelo e tiene il rosario in tasca non si sia pronunciato in merito ma abbia visto quel messaggio come sovversivo.

Mettiamoci tutto questo e siamo nel pieno dell’imbecillocrazia. 

BUONA CATASTROFE.


 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...