SMAV NONNO VIGILE: IMPORTANTI NOVITA’.

nonno vigile

Novità riguardante il “Nonno Vigile” soprattutto per quanto riguarda la modalità di selezione.

Una novità interessante rispetto agli altri anni è quella di chiedere ai nonni vigili non solo di prestare servizio e attenzione alle scuole elementari e medie ma anche di prestare servizio per mantenere il decoro e la civile convivenza nelle piazze cittadine. Una novità questa che salutiamo con favore, ritenendo come sempre detto inutili fuori le scuole, ma secondo noi davvero utili nelle piazze.

Infatti la nuova disciplina prevede tutela del decoro delle piazze cittadine e contributo a garanzie della civile convivenza dei frequentatori delle stesse; Invero qualcosa di analogo era anche scritto nel bando del 2017, ma in questo caso il “legislatore comunale” non ha fatto copia-incolla ma ha riformulato l’articolo. Noi speriamo che questo significhi davvero utilizzarli pure nelle piazze.

Curiosamente ci sono più risorse a disposizione quest’anno, nonostante sempre 7,50€ trattasi per 4 ore giornaliere -come lo scorso anno- vengono però erogati 3000 e 5000 euro rispettivamente per l’anno 2018 e 2019 che sono 500€ in più rispetto al bando scorso. Ma forse viste le considerazioni di cui sopra possono essere giustificati.

Tra l’altro riteniamo che fuori le scuole il NOEI, che comunque il comune finanzia ogni anno, possa essere molto più utile, mentre il nonno vigile nelle piazze, magari opportunamente dotato di cellulare con numero dei vigili e carabinieri, possa essere molto più efficace.

Ma è nel punteggio però la notevole differenza rispetto agli anni precedenti, infatti scompare l’Isee come elemento di selezione, mentre essere carabinieri o più generalmente appartenenti alle forze dell’ordine in pensione così come essere insegnanti in pensione dà un punteggio, che negli scorsi anni non era previsto. Cosa importante, entra come punteggio pure la rinuncia al rimborso spese.

Ci paiono questi provvedimenti ottimi. Il nonno vigile in questo modo diviene meno una figura di assistenzialismo mascherato e più un volontario al servizio della comunità. Secondo noi il rimborso spese pure dovrebbe scomparire non se ne capisce davvero in un comune così piccolo a cosa serve, certo se poi uno di Rosciano lo si manda a espletare il servizio alle Mandre …

Quindi ci pare davvero si stia andando in una giusta direzione. Facciamo i complimenti all’amministrazione comunale.

Poi uno dice che critichiamo sempre.


 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...