VALLE DI SUESSOLA: EDILIZIA SCOLASTICA TANTI PROGETTI CANDIDABILI AL FINANZIAMENTO

regione_campania

Pioggia di euro per le scuole titolano i giornali on line soprattutto per quanto riguarda il finanziamento della regione campania per l’edilizia scolastica. Tocca a noi purtroppo fare i professionisti dell’informazione e smorzare tale facili entusiasmi in quanto i comuni che hanno ottenuto i “finanziamenti” hanno solo al momento superato uno step.

Infatti, se si fosse letto il decreto dirigenziale con la dovuto attenzione si sarebbe scoperto che:

  1. il 2 agosto 2018 la regione campania trasmette al MIUR i Piani Regionali triennali 2018-2020 degli interventi per l’edilizia scolastica.
  2. Entro i successivi 60 gg (1 ottobre 2018), il MIUR approva con proprio decreto la
    “Programmazione unica nazionale degli interventi per l’edilizia scolastica” e ripartisce tra le Regioni le risorse disponibili;
  3. entro 90 gg (30 dicembre 2018) dall’avvenuta adozione della Programmazione unica nazionale, con decreto interministeriale, è autorizzato l’utilizzo delle risorse e gli enti locali beneficiari dei finanziamenti sono autorizzati ad avviare le procedure di gare, con pubblicazione del relativo bando, ovvero ad affidare i lavori;
  4. entro 365 giorni (30 dicembre 2019) dalla pubblicazione del decreto MIUR, di concerto con MEF e MIT, che autorizza all’utilizzo delle risorse, gli enti locali devono giungere alla proposta di aggiudicazione, pena la revoca del finanziamento.

La graduatoria regionale è valida per tre anni e può essere utilizzata per ulteriori eventuali finanziamenti.

Quindi cosa abbiamo capito?

Che questa graduatoria della regione non è finale, ma anzi l’inizio di una procedura e quindi non tutti i progetti candidabili al finanziamento lo riceveranno effettivamente.

Infatti la regione ha creato due elenchi uno che riguarda i progetti ammissibili e candidabili al finanziamento e un’altro di quelli ammissibili ma non candidabili al finanziamento, magari perché giunto fuori tempo massimo.

La graduatoria per la richiesta di finanziamento poi viene elaborata in base alle valutazione degli enti interessati e che al massimo hanno subito un leggero ritocco da una veloce valutazione dei tecnici regionali, ma che potrebbero ricevere un nuovo ritocco stavolta più approfondito dai tecnici del MIUR.

Sono state presentate ben 710 istanze di finanziamento alla regione con relativi progetti, in realtà di più ma noi parliamo delle istanze candidabili al finanziamento.

Spicca in questo elenco il comune di Arienzo primo in graduatoria con un punteggio totale di 146,00 per la “Delocalizzazione Del Plesso Della Scuola Dell’Infanzia P. Co Europa E Dei Plessi San Filippo Neri E Valletta Con La Realizzazione Del Nuovo Polo Scolastico Alla Loc. Ss Maria Maddalena” chiesti 7.150.000€.

Santa Maria a Vico con il primo lotto per il campus è in posizione 8 con un punteggio di 135,00 e un finanziamento di oltre 5 milioni e mezzo.

Il secondo lotto del campus è in undicesima posizione chiesti oltre 1 milione e mezzo di finanziamento.

Ci sembrano questi davvero in ottima posizione per essere finanziati effettivamente.

Troviamo anche Cervino ma in posizione 143 e 144 con due progetti che riguardano l’efficientamento energetico della palestra “Fermi” e della scuola media “Capasso” di Messercola.

Al 160° posto troviamo un altro progetto di Santa Maria “Lavori Di Messa In Sicurezza E Riqualificazione Della Scuola “Giovanni XXIII”.

Al 178° posto Cervino ancora per la piena agibilità dell’istituto “Fermi”. E poi  ancora al 226° per interventi alla scuola elementare di Forchia e poi ancora 259° per la piena agibilità della scuola elementare “Vigliotti” e ancora 277° per la delocalizzazione della scuola materna.

Ritroviamo poi al 280° posto ancora Santa Maria a Vico per il terzo lotto del campus.

Come detto questi sono progetti ammissibili e candidabili per l’annualità 2018.

Poi vi sono quelli ammissibili ma non candidabili per l’annualità 2018 e troviamo per Valle di Suessola:

Santa Maria a Vico per l’adeguamento sismico del plesso Rosciano.

Poi vi sono anche due progetti per San Felice a Cancello la messa in sicurezza della scuola Padre Pio e Volta dei Perri e l’efficientamento energetico della Aldo Moro.

Comunque bisogna dare atto della capacità degli amministratori locali in particolar modo Arienzo e Santa Maria di essere riusciti a entrare nei primi posti con ottime anzi sicure possibilità di finanziamento.

ERRATA CORRIGE: Arienzo al 52esimo posto ga un progetto che può essere finanziato riguardante la realizzazione della palestra

termotecnicatermotecnica

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...