ARIENZO CONSIGLIO COMUNALE: ERRORI TECNICI E LA “STRANA” -PER NOI- QUESTIONE DELL’EDIFICIO CAUDIO.

assise-arienzo

Consiglio comunale ad Arienzo per il giorno 25 Luglio, lo sapevate? Noi no. Anche perché all’albo pretorio non vi è traccia di convocazione, non solo, ma a leggere gli atti licenziati dal consiglio comunale questo è stato dato avviso dal presidente Battisegola il giorno 20.07 per il giorno 25.07, a nostro parere un errore tecnico. Infatti, i giorni di convocazione (5 giorni) devono essere liberi  e cioè non va computato il dies a quo e il dies a quem ovvero il giorno dell’avviso di convocazione e il giorno del consiglio comunale. Quindi la convocazione non è stata tenuta regolarmente, ma essendo l’opposizione presente e silente sulla questione pensiamo che comunque il vulnus sia  stato sanato, però vi era l’assenza di Giuseppe Guida e di D’Addio Assunta che forse potrebbero fare qualche azione comunicando questi “errori” al Prefetto. Non pensiamo accadrà ma noi insomma il suggerimento lo abbiamo dato.

Quindi no iscrizione all’albo pretorio della convocazione ed errore nel computo dei giorni liberi per la convocazione della sessione ordinaria del consiglio. Presidente Battisegola ma lei che ha tanta esperienza com’è possibile faccia ancora questi errori?

Vogliamo anche portare l’attenzione sull’immobile di Via Caudio che è stato votato all’unanimità verrà destinato alla protezione civile.

Ma quell’edificio non è lo stesso edificio che era stato assegnato a tre famiglie e che per causa di atti vandalici non era più agibile? Famiglie che ricordiamo erano pure ricorse alla magistratura che aveva riconosciuto il loro diritto, ma il comune non ha potuto ottemperare perché ancora si diceva era in pessime condizioni e non aveva soldi per sistemarlo. Il nostro articolo in merito qui: https://pungiglioneblog.com/2018/06/15/arienzo-come-sperperare-soldi-pubblici/.

Stiamo parlando dello stesso edificio? Lo chiediamo perché nella delibera di consiglio non si fa menzione del fatto che era stato assegnato a delle famiglie e che vi era stato un finanziamento della regione campania e che era stato pure trasformato in tre appartamenti.

Se è così com’è possibile che adesso è agibile e sistemato per la protezione civile?

Quegli assegnatari avranno mai il diritto alla casa?

Domande che non dovremmo porre noi, ma dovrebbe farlo questa ectoplasmica opposizione che sembra più un ornamento in un consiglio comunale che non una reale voce di dissonanza e critica di quest’amministrazione. Opposizione che se fatta bene non può che essere un bene per la democrazia in generale, ma se si va in consiglio a fare gli yesman beh per quello c’è già la maggioranza.

Svegliatevi un po’ da questo letargo o almeno dimettetevi e godetevi del tempo libero!


termotecnica

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...