ITALIA: CASO ACQUARIUS. INCIDENTE DIPLOMATICO CON MALTA. LEGA-M5S COMPLICI.

nave-acquarius2-625x350.jpg

Ieri ci sono state le amministrative in oltre 750 comuni italiani alcuni capoluoghi di provincia, un capoluogo di regione. Sarebbe stato interessante analizzare questo voto ma chissenefrega.

Altra cosa interessante il G7 in Canada che ha visto per la prima volta sulla scena internazionale il neo presidente del consiglio Giuseppe Conte, anche in questo caso ci sarebbe piaciuto parlarne, ma chissenefrega.

Quello che ci interessa in quanto seriamente preoccupati è il destino delle 600 e passa persone che si trovano sulla nave Acquarius cui viene impedito di attraccare nei porti italiani.

La facciamo breve. Questa nave ha salvato delle persone al largo delle coste libiche sotto il controllo delle autorità italiane, quindi per le leggi internazionali deve attraccare in un porto “sicuro” italiano. Per sicuro si intende un porto che sia in grado di provvedere alle cure mediche, cibo, assistenza e altro ancora per quella mole di persone.

Il ministro degli interni Matteo Salvini ritiene che per porto sicuro si debba intendere il primo più vicino alla rotta della nave (stiamo semplificando molto ovviamente) quindi ha chiesto per motivi di sicurezza, non è dato sapere quali, al ministro delle infrastrutture Danilo Toninelli di impedire l’attracco della nave in qualsiasi porto italiano.

Secondo i ministri Salvini e Toninelli i clandestini devono sbarcare a Malta, che per i motivi esposti sopra non ha intenzione di ottemperare. Ma anche per una serie di altri motivi.

L’isola di Malta è molto piccola ha 400 mila abitanti in tutto, manco mezza Napoli, la capitale La Valletta ha 6 mila abitanti, grande come Arienzo o Cervino, non è in grado di sostenere adeguatamente l’arrivo di oltre 650 persone. Motivo per cui spesso Malta non consente l’attracco a nave con oltre un centinaio di persone. Inoltre Malta “ospita” sull’isola 18 immigrati ogni 1000 abitanti contro i 2 immigrati su 1000 abitanti dell’Italia. Altra cosa da non trascurare Malta è uno stato sovrano e non può accettare diktat da altri stati; questo dell’Italia a Malta non è un invito o consiglio o aiuto, ma un ordine.

Quello che ci sconcerta sono quattro cose.

La prima: noi capiamo benissimo che il nuovo governo, il ministro degli interni in particolar modo, voglia porre l’attenzione sul caso migranti, ci sta. Ha basato su questo la sua campagna elettorale, ci sta pure che si chieda una modifica dei trattati sulla questione, lo capiamo, come anche il voler accelerare l’espulsione dei clandestini quando possibile, davvero capiamo tutto. Ma chiudere i porti serve a questo? L’Acquarius non è la prima nave che “scarica” clandestini da quando si è insediato il governo, bisogna pur cominciare da qualcuno, ma è la soluzione migliore? Dopo la Tunisia era davvero il caso di creare un altro caso diplomatico con un’altra nazione mediterranea? Noi siamo certi che un certo elettorato di destra si senta fiero di questo atto, si senta più “italiano”, la sovranità ecc. Ma per sentirsi più italiani, più fieri, bisogna farlo a quanto sembra non combattendo la Camorra o la corruzione, ma combattendo uomini, donne, bambini che non sappiamo da cosa fuggono: magari guerre, magari sono cristiani perseguitati, non lo sappiamo. Si agisce a prescindere. Se il ministro degli interni avesse dato a tutte le forze dell’ordine l’autorità di sparare a vista a chiunque ritenessero costoro degli affiliati a cosche camorristiche, beh non l’avremmo appoggiata sta cosa, ma l’avremmo capita un po’ di più.

La seconda: il silenzio. Il nostro presidente del consiglio, quello che parla tedesco, francese e inglese con i suoi omologhi iternazionali, non ha rilasciato alcun tipo di dichiarazione, non sa in quale lingua debba pronunciarsi a quanto pare. Ci sconcerta, ma non ci sorprende. Un presidente del consiglio che è professore universitario che deve chiedere il permesso a un suo ministro studente fuori corso se può parlare! Non ci si può aspettare di più.

La terza: l’elettorato dei 5 stelle. E’ questo il governo del cambiamento di cui tanto vi vantate? Sta cosa di chiudere i porti in quale punto del contratto la si trova? Il chiudere i porti all’Acquarius è un atto del ministro Danilo Toninelli dei 5 stelle e Toninelli non fa nulla se non sta bene a Di Maio e alla Casaleggio e costoro non si muovo se non hanno un tornaconto elettorale (ve lo ricordate il caso delle percentuali da “prefisso telefonico”?). Cioè il Movimento 5 Stelle è allineato alla Lega Nord per l’indipendenza della padania. Poi sì dai venite a dirci che non siete né di destra né di sinistra per favore.

La quarta: l’elettorato deluso di sinistra. Cioè voi non avete votato pd perché di destra, non avete votato liberi e uguali per non disperdere il voto, avete votato m5s. Bisogna giudicare il governo dai fatti, ci pare giusto. Questo dell’Acquarius è un fatto! Ora ammettiamo pure che non sapevate che il m5s è un partito senza democrazia interna e non gestito da una società privata, ma ora dopo questo atto, per curiosità come vi sentite?

Per come la vediamo noi l’Italia è un grande paese, che ha dei problemi è ovvio, ma impedire a gente in difficoltà di attraccare è solo da vigliacchi non da grande paese, impedire a gente di salvarsi solo per il colore della pelle è pure da fessi non da grande paese, impedire a gente di vivere per paura di improbabili attentatori è da nazione che ha paura non da grande nazione.

Uno degli articoli più belli della nostra Costituzione è l’articolo 3: Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali ...

Questo è un articolo di un Paese che non ha paura, di un Paese che accetta le sfide, di un grande Paese appunto. In questo grande Paese immaginato dai padri costituenti tutti hanno dignità che siano: negri, musulmani, cinesi, zingari, ebrei ecc. non ha importanza, sono tutti da rispettare sono tutti cittadini.

Questo è il mio Paese, questa è la mia Patria. 


 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...