SMAV: ANCORA SUI CAVALIERI

Allora abbiamo con i nostri articoli fatto tremar le vene ai polsi a consiglieri comunali, assessori, presidenti del consiglio comunale, sindaci, onorevoli vari. Ma è la prima volta che ci capita di aver smosso financo un nobile un principe per giunta, tal: Prince Don Thorbjorn Paterno Castello dei Duchi di Carcaci Guttadauro d’Ayerbe d’Aragona di Valencia e d’Emanuel.

Abbiamo ricevuto una diffida dallo studio legale del signor principe che rendiamo pubblica. La pubblichiamo -dietro consiglio del nostro legale- più che altro perché vi sono delle notizie storiche che possono essere utili per la controversia.

Ci spiace che il signor principe non abbia voluto partecipare alla discussione, anche perché noi abbiamo posto delle domande che pare non avranno risposta e non abbiamo offeso nessuno, manco gli avessimo dato del repubblicano.

Ma poi che domande abbiamo posto? E’ l’OSJ protetto dalla Santa Sede? L’OSJ ha un seggio permanente all’ONU? I membri dell’OSJ fanno voto di castità, povertà, obbedienza? Come mai l’OSJ non è iscritto nell’elenco internazionale degli ordini cavallereschi?

Tutto qua, semplice, bastava rispondere, ma evidentemente il signor principe ha ritenuto diversamente. Ne siamo onorati.

Ora cosa faremo con questa diffida? Siamo molto combattuti, da un lato non vorremmo darla vinta a codesto individuo, incapace sembra di intavolare una nobile discussione, da un altro lato è pur vero che noi abbiamo scritto, quell’articolo certamente nella convinzione delle nostre tesi, ma essendo la materia complessa che coinvolge branche del sapere dal carattere storico, giuridico, amministrativo e ovviamente politico che noi in meno di una settimana non possiamo avere, saremmo appunto tentati dal cedere all’intimazione.

Diffida pungiglione

Ci pigliamo qualche ora per riflettere, anche perché lo studio legale non ci ha dato un termine ad adempiere.

Siamo aperti a tutti i consigli di chi vuole darci una mano in questo senso.

Possiamo solo dire due ultime cose su questa faccenda:

  1. Siamo fieri di noi stessi! Abbiamo smosso il principe dalla seggiola quindi attenti a voi amministratori che siamo ancor più determinati a farvi rigare per il verso giusto.
  2. Seppur dovessimo adempiere alla intimazione noi conserveremo questo scritto perché siamo certi che un giorno la verità, che è una bella signora discreta, pian piano verrà fuori e ci divertiremo a ripubblicarlo e chiedere i danni al signor principe.

Su questo evento non ci ritorniamo più, ma intanto permetteteci un’ultima ironia:

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...