ARIENZO: VARATA LA NUOVA GIUNTA. SORPRESA E CONFERME.

ACCORDI-PRE-ELETTORALI.png

Nominati i nuovi assessori ad Arienzo. Dopo il mezzo terremoto istituzionale che ha portato alle dimissioni di 3/4 della giunta ieri arriva l’ufficialità con alcune conferme e una sorpresa.

Le conferme alle indiscrezioni vengono dalla presenza di Maria Antonietta Cimmino con delega al contenzioso, polizia municipale, protezione civile e pari opportunità.

Altra new entry Maria Mercedes Crisci con delega a pubblica istruzione e cultura.

Facciamo loro gli auguri di buon lavoro.

Nel prossimo consiglio comunale del 14 Aprile con un integrazione dell’ordine del giorno è stato introdotto proprio il rinnovo della giunta e sarebbe interessante sapere dalle due nuove assessore come mai ora non hanno più impedimenti e soprattutto se rinunceranno o meno allo “stipendio” da amministratore.

La sorpresa è la riconferma di Vincenzo Crisci non solo nelle sue deleghe quali urbanistica, riassetto e valorizzazione del territorio ma pure come vice.

Il fatto è che purtroppo il cittadino arienzano sta assistendo a questo valzer di poltrone senza che sappia esattamente cosa lo abbia provocato. Questo mancato dialogo tra i politici coinvolti e la stessa amministrazione che porta l’allontanamento dei cittadini dalla nobile arte della politica.

Insomma tutto sto casino per cosa?

Vincenzo Crisci ad esempio una spiegazione dovrebbe darla, non a noi che non siamo nessuno, ma ai cittadini che lo hanno votato e vorrebbero farlo ancora, cosa ha provocato questo screzio con il primo cittadino? Cosa ha provocato ora il ripensamento?

Ci auguriamo davvero che nel consiglio comunale, la casa degli arienzani, ci sia un momento di estrema verità. I cittadini di Arienzo meritano di sapere perché i loro rappresentanti si stanno comportando come i proverbiali galli sulla monnezza: litigi, distinguo, pacificazioni … ma non si sa su cosa.

Fuori è rimasta la compagine del PD e dell’UGA, al momento sembra vogliano lo stesso sostenere l’azione amministrativa, ma anche in questo cosa non una parola se non dell’insopportabile politichese. Cosa ha portato alla rottura? E’ mai possibile che i cittadini non lo devono sapere? Certamente ci attendiamo da parte loro quantomeno una partecipazione critica a questa maggioranza.

A quanto pare tutto ciò lo scopriremo solo vivendo.


 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...