ARIENZO: DOPO ZIMBARDI ANCHE V.CRISCI RIMETTE LE DELEGHE. NIENTE BILANCIO. LA VIA CRUCIS DI DAVIDE GUIDA.

davide_guida

Dopo Nicola Zimbardi anche il vice-sindaco Vincenzo Crisci diventa un ex dichiarandosi indipendente e rimettendo le sue deleghe, in poche parole si è dimesso.

In questo momento quindi basta un’altra defezione ancora per far decadere questa giunta e teniamo presente che anche Gioconda Lettieri è in un fase di critica a questa amministrazione almeno a quello che i rumors ma anche i fatti -vedi assenza al consiglio comunale come nelle ultime giunte- lascia presagire.

Siamo a un passo dall’andare dal notaio? Probabilmente ancora no, i tempi sono lunghi si avrebbe un commissario e si voterebbe comunque il prossimo anno.

Quindi quali possono essere le possibili azioni di Davide Guida?

Un possibile scenario lo abbiamo consigliato: dimettersi, prendersi i 20 giorni di tempo che la legge gli consente per il ripensamento e capire quanto margine si ha per andare avanti e provare a ricucire i rapporti.

Un altro scenario potrebbe essere quello di provare ad allargare la maggioranza guardando all’opposizione provando a dare concessioni in termini di bilancio, che come sappiamo ancora non è pronto e si rischia di andare a casa in un modo non certo onorevole senza l’approvazione dello stesso.

Oppure il rimpasto: mettere dentro un UGA per esempio e rompere l’asse con Vincenzo Crisci dando loro un assessorato esterno. Ma comunque il rimpasto non è semplice da ottenere anche perché dovrebbe mettere dentro una donna ad esempio ma chi? Tutte hanno dato indisponibilità ad assumere la carica di assessore, significherebbe rimangiarsi la parola data, ma forse non è poi uno scoglio così insormontabile visto che il sindaco si è rimangiato la parola sulla rinunzia allo stipendio da primo cittadino.

Oppure, ipotesi veramente improbabile dimettersi e amen.

Una cosa è certa anche in questo Guida bis vengono fuori tutti i limiti della leadership del sindaco: ottimo in opposizione, stupefacente in periodo di campagna elettorale, ma non possiamo non notare la mediocrità quando è il caso di mediare e di fare sintesi, di fare appunto la nobile arte della politica. E’ un dato di fatto se per la seconda volta tutto va un po’ a quel paese. Se nel primo caso si poteva dare la colpa della caduta di Guida a movimenti esterni e precisamente sanfeliciani ora non possono imputarsi che a lui stesso questi problemi di tenuta.


Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...