SMAV: SECONDO L’ASSESSORE E’ SCESA LA TARIFFA TARI. SECONDO NOI NO. ABBIAMO RAGIONE NOI.

compostaggio-2

Abbiamo letto un curioso -quanto meno- post dell’assessore all’ecologia di Santa Maria a Vico, Pasquale Crisci, alquanto lungo.

In pratica Crisci rispondendo a chi sostiene che nella frazione San Marco vi sia una discarica a cielo aperto, risponde snocciolando un dato dell’80% sulla raccolta differenziata che ha consentito di abbassare la tariffa Tari.

Ora non sarà sfuggita ai più attenti la risposta curiosa.

Un po’ come se un tizio dicesse a un altro: “Che ore fai?” e gli venisse risposto: “Fa bel tempo.”

La risposta sarebbe stata: sì ci sta, oppure no sta discarica non ci sta, oppure si ma ci siamo mossi per tempo, oppure no una esagerazione erano quattro carte buttate a terra.

Facciamo un controllo su ciò che l’assessore afferma e lo facciamo con i dati ufficiali o meglio istituzionali.

Secondo l’Osservatorio Regionale sulla Gestione dei Rifiuti (ORGR) della regione Campania, Santa Maria all’anno 2016 fa segnare una percentuale di differenziata del 57,16% aggiornato tale documento il 20.12.2017 quindi per avere il dato del 2017 dovremmo aspettare la fine di quest’anno a quanto pare. L’assessore parla di un 80% per carità non abbiamo la prova provata ma passare dal 57 all’80 ci pare un bel po’ difficoltoso.

http://orr.regione.campania.it/osservatorio/docs/documenti/2016_CE_SantaMariaaVico.pdf

E’ anche vero però che altri canali non istituzionali, come Legambiente, portano la differenziata del comune di Santa Maria intorno al 70%.

Passiamo alla Tari.

Troviamo la cosa davvero curiosa.

Se mettiamo a confronto la tassa Tari del 2017 con quella approvato quest’anno 2018 scopriamo che il costo totale del servizio rifiuti chiamiamolo così era di 2.163.573,83€ con una parte fissa di 491.989,15€ e una parta variabile di 1.671.584,68€.

Ebbene nel 2018 il costo totale viene a essere di  2.109.914,25€ (quindi servizio meno costoso) con una parte variabile di  € 1.543.360,28€ inferiore quindi al 2017 e una parte fissa di  € 566.553,97€ superiore rispetto all’anno precedente.

Tanto che le tariffe per le utenze domestiche e non domestiche sono uguali!

Quindi esattamente assessore ma che avete fatto? Avete tolto da un lato e aumentato dall’altro? Ma alla fine per le famiglie e le imprese non cambia nulla.

Insomma siamo alle solite si strombazzano dati, numeri, soldi spesi, investimenti ma poi alla fine cosa rimane? Avevano davvero ragione gli antichi: verba volant, scripta manent.

tari 2017

piano tari 2018


Facebook: https://www.facebook.com/pungiglioneblog/


hakuna matata

genesisVia G.De Falco 94 Caserta info: 0823-355325
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...